Inaugurato il KeyQ Point al Civiform di Opicina

Il KeyQ+ Point è stato inaugurato il 7 giugno nella nuova cucina didattica del Centro di formazione Civiform di Opicina. Tra i punti chiave del progetto, la formazione, dedicata sia a studenti che a professionisti di settore, cuochi che camerieri, per veicolare la conoscenza delle eccellenze del territorio e promuovere e diffondere la conoscenza sulla ristorazione tradizionale

Il cibo come elemento per raccontare un territorio, la sua storia e le sue tradizioni. Questo l’assunto base dell’innovativo progetto europeo KeyQ+, finanziato dal programma Interreg Italia-Croazia per promuovere l'offerta gastronomica locale e valorizzare turismo e peculiarità culturali del variegato territorio che va da Trieste a Forlimpopoli, da Cividale a Pisino e Pola. Ed è proprio nell’ambito di questa cordata europea che ha preso vita un “KeyQ+ Point”: un Centro di Gastronomia Educativa - punto di riferimento e ritrovo - per informazioni (guide gastronomiche, itinerari turistici, ricette, prodotti locali, ecc.) sull’area locale e transfrontaliera e attività esperienziali, degustazioni, workshop e showcooking. In un luogo che è già di per sé patrimonio turistico-culturale perché nasce nell’ex complesso del Villaggio del Fanciullo, ideato dal celebre architetto d’Olivo.

Il KeyQ+ Point è stato inaugurato il 7 giugno nella nuova cucina didattica del Centro di formazione Civiform di Opicina, alla presenza dell’assessore alle Politiche giovanili del comune di Trieste, Francesca De Santis, e di Igor De Bastiani del Servizio Formazione della Direzione Centrale Lavoro, Formazione, Istruzione e Famiglia della Regione Friuli Venezia Giulia. Dopo il taglio del nastro e i saluti dell’assessore De Santis e della Direzione di Civiform, c’è stata la presentazione del progetto a cura della referente Michela Castiglione. A seguire, sessioni di showcooking di ricette della tradizione triestina con gli chef Civiform Benito Colmani ed Edi Sossa e una degustazione aperta al pubblico.

Specialità culinarie, ricette storiche e formazione

KeyQ+ capitalizza l’esperienza del precedente progetto KeyQ, finanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera IPA Adriatico premiato a Bruxelles agli European Projects Awards IPA 2013 e vede l’agenzia croata per lo sviluppo rurale Azzri capofila di partner internazionali: insieme sono uniti in un inedito filo dei sapori per creare un percorso imperniato su specialità culinarie e ricette storiche, mettendo in rete ristoranti, cucine didattiche, produttori locali e siti emblematici. Tra i punti chiave del progetto, la formazione, dedicata sia a studenti che a professionisti di settore, cuochi che camerieri, per veicolare la conoscenza delle eccellenze del territorio e promuovere e diffondere la conoscenza sulla ristorazione tradizionale, considerati “motore” per raccontare il territorio ed incuriosire il turista.

Nel KEYQ+ Point del Civiform Opicina si svolgerà il 13 e 14 settembre un Festival rivolto alla cittadinanza per proporre attività esperienziali e promuovere le attività del progetto.

Per saperne di più: Civiform, tel. 0432 705811 – www.civiform.it

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • MSC Crociere e Fincantieri svelano la nave più grande mai costruita in Italia

  • Scomparso in Istria un triestino di 58 anni

  • Schianto tra moto e scooter in via Fabio Severo: tre feriti a Cattinara

  • Trovato senza vita il 58enne triestino scomparso in Istria

  • "Estetique B&B" apre in via San Nicolò, la seconda sfida dei 23enni Kevin e Matteo

  • Bmw sbanda e finisce fuori strada, bimba di nove mesi portata al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento