“TemaRisk Fvg – Sai cosa rischi in terra e in mare?”: prevenzione del rischio sismico, idrogeologico e pianificazione territoriale

Il workshop è stato organizzato dall'Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale – Ogs nella cornice dalla Sala Maggiore della Camera di Commercio di Trieste

Una giornata intera in cui vari esperti (urbanisti, geologi, sismologi, ingegneri, architetti, dirigenti ambientali e Presidenti di Enti territoriali) si sono confrontati su prevenzione del rischio sismico, idrogeologico e pianificazione territoriale
Questo lo scopo del workshop “Pianificazione territoriale, prevenzione dei rischi naturali e strumenti per la tutela dell’ambiente”, organizzato oggi dall'Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale – Ogs nella cornice dalla Sala Maggiore della Camera di Commercio di Trieste, nell'ambito del progetto di divulgazione scientifica “TemaRisk Fvg – Sai cosa rischi in terra e in mare?”, ideato per diffondere le conoscenze più aggiornate sui temi legati ai rischi naturali, promuovere la cultura della prevenzione e la salvaguardia ambientale, realizzato in collaborazione con AssUrb – Associazione Nazionale degli Urbanisti e dei Pianificatori Territoriali e Ambientali, l’Albo dell'Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Trieste, l'Ordine dei Geologi del Friuli Venezia Giulia e l'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trieste, e finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Dopo l'introduzione da parte dei rappresentanti dei presidenti degli ordini professionali si è entrati nel vivo dei lavori, si sono alternati speaker con provenienze e profili professionali differenti.
Interessante la trasversalità dei temi trattati, tutti volti alla prevenzione come strumento della riduzione del rischio
In particolare, nella mattinata il focus è stato sul problema sismico di pianificazione territoriale, spaziando dai casi della ricostruzione post terremoto del Friuli del 1976 all'esperienza in corso in centro Italia 
Nel pomeriggio, invece, si è parlato di strumenti e tecniche per la tutela dell'ambiente, gestione delle grandi infrastrutture e necessità di contenere il consumo di suolo.
In particolare, Stefano Parolai, Direttore della Sezione CRS – Centro Ricerche Sismologiche di Ogs, ha parlato di città del futuro per capire come costruire città e quartieri riducendo il rischio sismico
Un centinaio i partecipanti, iscritti ai tre ordini professionali cui l'evento era rivolto: architetti, geologi, ingegneri, in un ampio intervallo anagrafico e di esperienza professionale 
Un esempio perfetto di collaborazione e tra Ogs, AssUrb e gli ordini professionali per facilitare il dialogo tra il mondo della scienza e delle professioni in un'ottica di mutidisciplinarietà 

«Negli ultimi anni la valutazione e la prevenzione dei rischi connessi ai fenomeni naturali sono uno degli obiettivi cardine della comunità scientifica e di chi è coinvolto attivamente nella amministrazione e gestione dell’ambiente e del territorio – afferma Maria Cristina Pedicchio, presidente di Ogs – Per poter contribuire in maniera efficiente ed efficace alla riduzione delle possibili conseguenze, è fondamentale avere un approccio ampio, multidisciplinare, e superare il lavorare separatamente ognuno nel suo stretto perimetro. La sfida oggi è trovare forme di sempre maggiore integrazione tra le conoscenze scientifiche di base sull’ambiente e il territorio con i loro elementi fisici e geologici, la ricerca e le attività di previsione, le azioni e le misure di prevenzione (pianificazione territoriale, strategie e tipologie degli interventi, predisposizione dei piani di emergenza), le attività da svolgersi in fase di emergenza (realizzazione dei piani di emergenza, predisposizione degli interventi strutturali e non strutturali) e le iniziative di costruzione, ricostruzione e adeguamento delle edificazioni esistenti, qualunque sia la loro tipologia».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

programma_ogs-2ogs

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Il virus in Croazia preoccupa Lubiana, al vaglio l'ipotesi di toglierla dalla lista dei paesi sicuri

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

Torna su
TriestePrima è in caricamento