Dal campo alla cucina l'Alma per il sociale con “Quochi di Quore 2019”

Lunedì 25 febbraio l’Allianz Dome sarà il palcoscenico di “Quochi di Quore 2019”, manifestazione arrivata alla dodicesima edizione che quest’anno si concentra in particolare sull’autismo infantile

Dal campo alla…cucina, per fare del bene: approfittando della pausa di campionato, Alma Pallacanestro Trieste non perde di vista chi è più bisognoso ed infatti nella giornata di lunedì 25 febbraio l’Allianz Dome sarà il palcoscenico di “Quochi di Quore 2019”, manifestazione arrivata alla dodicesima edizione che quest’anno si concentra in particolare sull’autismo infantile. Con il patrocinio eccezionale di ENSI (Ente Nazionale Sportivo Italiano), l’evento è organizzato da Rossana Bettini e Francesco Razzetti: si tratta di una cena benefica dove le personalità pubbliche si metteranno a disposizione dei presenti.

I giocatori di Alma Pallacanestro Trieste vestiranno i panni dei camerieri, per servire le splendide portate previste durante la serata: la quota di partecipazione è di 180 euro a persona, con prenotazioni al numero 366/1555133 (Francesco). Parte di tale quota sarà poi devoluta in beneficenza a favore dell’autismo infantile, per una serata che partirà alle ore 20.00 e vedrà come protagonisti nomi importanti quali Massimo Giletti, Riccardo Illy, Renzo Tondo, Fabio Dè Visintini e molti altri ancora.

Un’altra iniziativa benefica dove l’Alma Pallacanestro Trieste sarà presente e darà il suo apporto per cercare di fare del bene e promuovere l’associazionismo ed il supporto ai bambini ed alle fasce deboli. ...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Benzina in Slovenia: da oggi costa ancora meno

  • E' di Marina Buttazzoni il cadavere trovato a Portopiccolo

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Studi legali migliori d'Italia, due triestini nella classifica di Forbes

Torna su
TriestePrima è in caricamento