Torna "San Nicolò si mette in moto", l'iniziativa benefica per aiutare i bambini meno fortunati

La "maratona di beneficenza" punta a raggiungere e superare i 20.000 euro

San Nicolò si “mette in moto” ancora una volta, anche in questa fine del 2017, per portare doni e aiuti ai bambini meno fortunati. L'iniziativa benefica, promossa dal Circolo Ricreativo della Polizia Locale di Trieste intitolato a Roberto Tommasi, prevede, come già negli anni scorsi, una raccolta di contributi che vede protagonisti di primo piano, oltre a tutte le Forze dell'Ordine operanti in città, ai Vigili del Fuoco e al 118, anche Enti e società come l'AcegasApsAmga, la Trieste Trasporti e Poste Italiane, e poi aziende grandi e piccole, negozi ed esercizi pubblici nonché i più importanti gruppi motociclistici della provincia. E saranno proprio questi, anche quest'anno, a costituire, con centinaia di moto rombanti e strombazzanti, la “scorta d'onore” del Santo, che, questo sabato pomeriggio (2 dicembre), partendo da piazza Oberdan e facendo tappa in piazza Unità, raggiungeranno poi gli istituti che accolgono questi bambini: la Casa del Fanciullo di via Petronio, la Fondazione Luchetta-Ota- D’Angelo-Hrovatin di via Valussi e la Casa “La madre” di via Navali per ragazze madri. Per i bambini e i giovani ospiti, e a favore delle strutture che li accolgono, la raccolta di fondi servirà ad acquistare giocattoli, dolciumi, generi alimentari e di prima necessità, elettrodomestici e indumenti, nonché per sostenere le spese mediche per alcuni piccoli ospiti della Fondazione Luchetta-Ota- D’Angelo-Hrovatin.

«E non si tratterà quindi solo di giocattoli: prevediamo invece, se la raccolta di fondi raggiungerà in questi ultimi giorni la cifra che auspichiamo, di riuscire a riempire completamente almeno due camion di generi utili di ogni tipo» ha auspicato, nel corso dell'odierna conferenza stampa di presentazione in Municipio il presidente del Circolo “Tommasi” Massimiliano Pisani, affiancato da altri ufficiali della Polizia Locale, ringraziando fin d'ora «tutti coloro che, a qualunque titolo e con qualunque somma, vi stanno contribuendo, oltre naturalmente ai molti volontari impegnati nell''operazione' di raccolta, anche tramite il banchetto allestito al Centro Commerciale “Torri d'Europa”».

Dal canto suo, Barbara Blasco, ideatrice e animatrice di “San Nicolò si mette in moto” fin dalla sua prima edizione che – ha ricordato – risale a ormai ben 21 anni fa, ha espresso la propria «viva soddisfazione per il successo di un'iniziativa che anno dopo anno cresce, trovando un sempre maggior appoggio e simpatia da parte della nostra gente». In apertura, il Vicesindaco e assessore alla Polizia Locale Pierpaolo Roberti, ribadendo il pieno appoggio e sostegno dell'Amministrazione Municipale, ha voluto caldamente ringraziare i suoi organizzatori e il Circolo “Tommasi” «che – ha detto – fa parte integrante della nostra Polizia Locale e ha saputo supportare negli anni una bella e significativa manifestazione che porta con sé assieme a un importante aspetto di beneficenza anche tanta gioia e divertimento. Una manifestazione – ha osservato ancora il Vicesindaco – che è contrassegnata, ed è forse l'unica in tal senso, anche da un ulteriore fattore, altrettanto significativo e motivo di esempio e di soddisfazione: quello della collaborazione e partecipazione di tutte le Forze dell'Ordine della città a un unico, emblematico evento!»

Con un proprio “pensiero”, Roberti ha infine voluto esprimere una propria personale “dedica” della manifestazione al ricordo della giovane concittadina Giulia Buttazzoni, rimasta vittima di un fatale investimento in via Marchesetti, il cui doloroso primo anniversario ricorre proprio tra pochi giorni, esattamente il 2 dicembre. Tornando al percorso della giornata conclusiva “su due ruote” del “San Nicolò si mette in moto 2017”, esso – è stato precisato – prenderà avvio con il ritrovo, alle ore 13, in piazza Oberdan, da dove il corteo si muoverà alle 13.45 verso piazza dell'Unità, dove giungerà verso le ore 14. Qui in piazza il “gruppone” verrà raggiunto da San Nicolò che “apparirà” a bordo di un mezzo “a sorpresa”; anche stavolta, come da tradizione, diverso da quelli da Lui usati negli anni precedenti! Dopo l'incontro con bambini, genitori, appassionati delle due ruote e Autorità cittadine, il Santo, affiancato a questo punto dai fedeli motociclisti di scorta, si dirigerà finalmente verso le sedi delle comunità destinatarie dell'azione benefica.

Al termine del “giro”, alle ore 18.30 circa, brindisi augurale finale con il Santo alle “Torri d'Europa”, presso il banchetto dove tuttora resta attiva la raccolta di fondi da parte dei cittadini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • MSC Crociere e Fincantieri svelano la nave più grande mai costruita in Italia

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Scomparso in Istria un triestino di 58 anni

  • Schianto tra moto e scooter in via Fabio Severo: tre feriti a Cattinara

  • "Estetique B&B" apre in via San Nicolò, la seconda sfida dei 23enni Kevin e Matteo

  • Bmw sbanda e finisce fuori strada, bimba di nove mesi portata al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento