Tornano i treni storici per scoprire le bellezze del FVG

Otto i tour che faranno tappa a Trieste, tra cui il treno a vapore di “Pordenone Viaggia”, “èStoria” da Trieste a Nova Gorica, il "Treno del confine" e “Barcolana Express”

Inizia la stagione 2019 dei Treni storici del Friuli Venezia Giulia, per visitare la nostra Regione a bordo di suggestivi convogli d'epoca. La manifestazione sarà supportata dalla Regione e da Turismo FVG in collaborazione con la Fondazione FS. Dopo i due viaggi inaugurali partitranno ora, dalla primavera al prossimo Natale, 24 treni, che viaggeranno sia sui binari della Ferrovia Turistica Pedemontana del Friuli sia sulle altre linee regionali, toccando in particolare tutte le quattro città Capoluogo. 

Tra gli itinerari che faranno tappa a Trieste, i prossimi appuntament di maggio vedranno protagonisti due treni con locomotive a vapore che traineranno eleganti carrozze Centoporte, risalenti agli anni ‘20 del '900. Il primo sarà quello di sabato 18 con il treno diretto a Pordenone, il secondo è fissato per sabato 25 maggio con il treno di “èStoria” da Trieste a Nova Gorica.   

Pordenone viaggia

Molto atteso il treno “Pordenone Viaggia” in partenza sabato 18 maggio e dedicato alla scoperta delle eccellenze storiche, culturali e naturalistiche della principale città del Friuli occidentale, ma che, partendo da Trieste Centrale alle ore 8.30 e facendo poi tappa a Monfalcone, Gorizia e Udine, toccherà in realtà tutti e quattro i capoluoghi di provincia. I biglietti per questo viaggio sono già disponibili in prevendita su tutta la rete Trenitalia di biglietterie, self service e sito web.

Alcuni dati

Nel 2018 la manifestazione ha visto ben 4.000 viaggiatori salire sui treni storici del Friuli Venezia Giulia (capaci di circa 230 posti per treno), con oltre il 70% di posti esauriti. Coinvolte ben 32 Amministrazioni Comunali maggiori e minori oltre a partner come il Touring Club Italiano, Fiab, Borghi più belli d’Italia, Slow Food e Le Donne del Vino, Barcolana, il Consorzio dei Vini del Collio, il Consorzio del Prosciutto di San Daniele e altre.

La presentazione

L'evento è stato presentato in Comune dall'assessore al Turismo Francesca De Santis, con i colleghi Assessori al Turismo di Pordenone e di Gorizia e un consigliere comunale in rappresentanza di Gemona, città capofila assieme a Sacile dell'intera iniziativa. Presenti anche l'architetto Enzo Volponi della Direzione centrale Infrastrutture e Territorio della Regione e Alessandro Puhali, presidente dell'Associazione Museo Stazione Trieste Campo Marzio, “erede” della Società Appassionati Trasporti del Dopolavoro Ferroviario e convenzionata con la Fondazione FS per la gestione dei significativi reperti storici del Museo Ferroviario di Campo Marzio in via  di completo restauro e valorizzazione.

Capitale dei treni storici

​In proposito De Santis ha sottolineato come la nostra città punti a candidarsi quale “capitale dei treni storici” con il fondamentale avvio, pochi giorni fa, dei lavori per il restauro e la ristrutturazione di Campo Marzio che così diventerà il secondo polo museale ferroviario d’Italia. Otto di questi treni storici avranno quest'anno Trieste come stazione di partenza o come tappa d'arrivo in collegamento alle maggiori kermesse come la Barcolana, e di promozione dei gioielli della cittàcome il Parco del Castello di Miramare e il futuro riqualificato Porto Vecchio.

(ulteriori informazioni sulla pagina Fb Ferrovia turistica Sacile-Gemona - La Pedemontana del Friuli e all'Ufficio Turistico IAT Sacile (tel. 0434-737292, posta: info@visitsacile.it).

Il programma "triestino"

Sabato 18 maggio: Treno a vapore di “Pordenone Viaggia” da Trieste a Pordenone con fermate a Monfalcone, Gorizia e Udine;

Sabato 25 maggio: Treno a vapore di “èStoria” da Trieste a Nova Gorica, con fermate a Monfalcone, Sagrado e Gorizia;

Domenica 2 giugno: “Enjoy Collio – Treno del Vino” da Trieste a Cormons, con fermate a Monfalcone, Sagrado e Gorizia;

Domenica 14 luglio: Treno “Tra laguna e mare” da Latisana a Miramare, con fermate a San Giorgio di Nogaro, Cervignano e Monfalcone;

Domenica 25 agosto: “Treno del Confine – Storia e paesaggi tra la Repubblica di Venezia e la Grande Guerra”, da Trieste a Trieste, con fermate a Monfalcone, Cervignano, Palmanova, Udine, Gorizia, Sagrado, Redipuglia e Monfalcone;

Domenica 14 settembre: Treno di “Friuli Doc” da Trieste a Udine, con fermate a Monfalcone, Sagrado, Gorizia e Cormons;

Domenica 13 ottobre: “Barcolana Express” da Udine a Trieste, con fermate a Cormons, Gorizia, Sagrado e Monfalcone;

Domenica 27 ottobre: “Treno della Zucca” da Trieste a Venzone, con fermate a Monfalcone, Gorizia, Cormons e Udine.

(Tariffe A/R, per Treno a vapore: Euro 15 per adulti, Euro 7,5 per ragazzi; per Treno diesel con automotrice: Euro 10 per adulti, Euro 5 per ragazzi)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Arrestato boss del narcotraffico a Roma, le indagini partite da Trieste

  • Cronaca

    Mercatone Uno chiude per fallimento

  • Cronaca

    Rissa in via Madonnina, denunciati quattro giovani

I più letti della settimana

  • Il Festival della pizza sbarca a Trieste

  • Shock sulla 20, presunta aggressione a ragazza di 17 anni

  • Auto perde il controllo e si cappotta sul Raccordo Autostradale (VIDEO)

  • Macchina si schianta contro un camion in autostrada, morte due persone

  • Rissa in via Madonnina, fermata una persona e 118 sul posto

  • Venti decessi ogni 1000 persone per tumori, Trieste tra le città dove si muore di più

Torna su
TriestePrima è in caricamento