Triestespresso Expo: attese in Porto vecchio più di 1200 persone e 200 espositori

La più importante fiera internazionale B2B sull’intera filiera dell’industria del caffè espresso che approda ogni due anni in città

La più importante fiera internazionale B2B sull’intera filiera dell’industria del caffè espresso approda, come ogni due anni, in città. TriestEspresso Expo è un appuntamento imperdibile per gli operatori internazionali del settore, che ha registrato un’affluenza di 12.500 visitatori da 83 Paesi nel 2016 e che quest’anno accoglierà 200 espositori, tra cui i principali brand di settore.

L‘evento, che si terrà in Porto vecchio e nella centrale idrodinamica dal 25 al 27 ottobre è stato sponsorizzato da Crédit Agricole Friuladria, e organizzato dalla Camera di commercio Venezia Giulia e dal Comune di Trieste, e realizzato da Aries Scarl in collaborazione con l’Associazione Caffè Trieste e Fipe. Lo sfondo del Porto Vecchio evoca la lunga storia commerciale della città, da 300 anni specializzata e incentrata sul comparto caffeicolo. Un comparto di grande portata considerando il giro annuo pari a 6,6 miliari di euro in Italia.

Il presidente Paoletti

Non solo una questione di storia, come ha dichiarato in conferenza stampa il presidente della Camera di commercio Venezia Giulia Antonio Paoletti: “A rendere vincente Trieste è soprattutto un’autentica passione e la continua voglia di innovare e mettersi in gioco in questo settore. Trieste è stata e continua a essere uno scalo portuale di riferimento per il mondo del caffè e attorno al porto si sono sviluppate le più svariate specializzazioni: dalle torrefazioni alla decafeinizzazione, alla ricerca scientifica, ai servizi assicurativi e bancari oltre ovviamente alla cultura diffusa nei caffè storici del centro cittadino. Proprio per questo è stato registrato il marchio “Trieste capitale del caffè“, fortemente voluto dalla camera di commercio Venezia Giulia, assieme al Comune di Trieste e la regione Friuli Venezia Giulia”.

Presenti anche il sindaco Dipiazza, Alenka Obad, membro della Presidenza dell'Associazione Caffè Trieste, Patrizia Andolfatto, direttore di Aries Società Consortile a r.l., Mauro Tecovich, responsabile commerciale Direzione Friulgiulia - Crédit Agricole FriulAdria.

Le attività

Triestespresso raccoglierà marchi di riferimento tra cui crudisti, torrefazioni, produttori di macchine da cafè, impianti per la torrefazione, macinadosatori e macinacaffè, oltre che porcellane e imballaggi: in sintesi una vetrina dei migliori prodotti made in Italy, con un nutrito calendario di eventi collaterali sull’alta formazione.

Tra le grandi attrattività della manifestazione troveremo dieci video sulla storia del caffè a Trieste, per dare voce alle tante anime di una città che da secoli ama e lavora con il caffè, la presentazione di 4 start-up improntate sull’innovazione del settore, i corsi dell’Università del Caffè, da 45 minuti l’uno, a cui è ancora possibile iscriversi, il “Triestespresso campus”, punto d’incontro sulle nuove tendenze, che avrà luogo nella Centrale Idrodinamica. Da segnalare anche l’incontro con Francisco Villeda “Panchito”, coltivatore dalle Honduras che fornirà una prospettiva insolita e diretta delle piantagioni, e alcuni incontri sulla sicurezza alimentare.

Il programma completo su www.triestespresso.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento