"San Nicolò si mette in moto": oltre 21mila euro raccolti in favore di bambini e famiglie (VIDEO)

Gli oltre cinquecento motociclisti presenti hanno creato due file in mezzo alle quali è arrivato San Nicolò a bordo di uno spalaneve

foto dalla pagina Facebook Agente Gianna

La 21ª edizione di "San Nicolò si mette in moto" si è svolta ieri partendo come sempre in piazza Oberdan per arrivare in piazza Unità.
Oltre cinquecento i motociclisti presenti, le cui donazioni unite a quelle di cittadini e forze dell'ordine hanno permesso di arrivare a oltre 21mila euro, che verranno utilizzati per l'acquisto di giocattoli e tanti altri regali da distribuire poi alle associazioni e alle strutture che si occupano di bambini e famiglie.
Tantissime le tipologie di moto, tra le quali quelle di carabinieri e polizia locale, le quali si sono suddivise in due file tra le quali è entrato il tanto atteso San Nicolò, a bordo di uno spalaneve.

A seguire San Nicolò ha fatto visita alla Casa del fanciullo di via Petronio, si è fermato un piazza Ponterosso, e ha concluso il suo giro passando alla Fondazione Lucchetta Ota D'Angelo Hrovatin in via Valussi, alla casa di accoglienza La madre di via Navali e infine alle Torri d'Europa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

  • Tragedia a Sella Nevea: donna 55enne muore dopo un volo di 50 metri, abitava a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento