Corsi di formazione per Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, come e perché iscriversi

L'RLS è una figura professionale decisa nell’ambito della legge sulla sicurezza sul lavoro che ha il compito di controllare e individuare delle misure di prevenzione per la salute dei lavoratori. Scopriamo nel dettaglio quali sono i suoi compiti e la formazione prevista

Il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è una figura che è stata decisa nell’ambito della legge sulla sicurezza sul lavoro, decreto legislativo 81/08, all’articolo 2, comma 1. Il testo definisce l’RLS come una persona che viene scelta tra i lavoratori per rappresentarli in tutti quegli aspetti che riguardano la sicurezza sul posto di lavoro e la salute. Scopriamo maggiori dettagli e i corsi di formazione nella città di Trieste.

Cosa fa l’RLS

I lavoratori che ricoprono questa posizione non hanno nessun tipo di potere decisionale sulle azioni da svolgere sulla sicurezza, come la prevenzione degli infortuni. Chi può prendere decisioni è sempre il Datore di Lavoro, il compito dell’RLS è quello di rendere noto a quest'ultimo la situazione esistente e proporre delle soluzioni per risolvere eventuali problemi. Il decreto stabilisce che l’RLS deve essere coinvolto e consultato per la valutazione dei rischi, per la scelta della persona che sarà responsabile degli addetti al primo soccorso, degli addetti alla sicurezza antincendio e per l’organizzazione della formazione.

Compiti dell’RLS

I suoi compiti sono essenzialmente quelli di controllo e di individuazione di misure di prevenzione per la salute dei lavoratori allo scopo di proporle al Datore di Lavoro, ma ha anche il compito di fornire il proprio punto di vista durante le verifiche delle autorità. Tra gli altri compiti l’RLS può fare ricorso direttamente alle autorità competenti se ritiene che l’azienda non sia un luogo sicuro per i lavoratori.

Corsi di formazione per RLS a Trieste

Il centro EnAIP Friuli - Venezia Giulia sta avviando un corso di formazione per RLS. Potete richiedere l’iscrizione recandovi nella sede centrale in Via dell’Istria, 57 o online al sito predisposto

Data di inizio: 10/09/2019
Data di fine: 03/10/2019
Sede: Via Dell’Istria, 57
Durata: 32 ore
Orario: martedì e giovedì dalle 9.00 alle 13.00
Prezzo: 380,00 euro
A chi è rivolto? Ai Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS).

Perché partecipare?

Il D.Lgs. 81/08 prevede la figura di Rappresentante dei Lavoratori (RLS), in un'ottica di collaborazione con il Datore di Lavoro, per la formulazione e l'attuazione delle misure di prevenzione. L’RLS si pone, nell'organizzazione del sistema di Prevenzione e Protezione, quale soggetto attivo e necessario tanto da dover essere consultato negli adempimenti più significativi di sicurezza. L'art. 37 comma 10 del D.Lgs. 81/2008 stabilisce che il Rappresentante, per poter esercitare le proprie funzioni, deve conseguire una formazione particolare in materia di salute e sicurezza concernente i rischi specifici esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza, tale da assicurargli adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi. Le modalità, la durata e i contenuti del corso sono in linea con quanto indicato nell'art. 37 comma 11 del D. Lgs. 81/08.

Argomenti del corso

Quadro normativo di riferimento - 4 ore:

  • Principi costituzionali (artt. 32, 35 e 41 Cost.) e civilistici (artt. 2087 e 2050 c.c.) presenti nella normativa generale e speciale in tema di salute e sicurezza sul lavoro.

  • Le principali norme penalistiche di riferimento (artt. 437, 451, 589, 590 c.p.).

  • L’evoluzione della normativa di riferimento: dai decreti degli anni ’50 al D. lgs. 81/08.

  • Giurisprudenza civile, penale (di merito e di legittimità) e costituzionale.

  • Compiti e responsabilità delle figure aziendali: il Datore di lavoro, il Dirigente, il Preposto, il Lavoratore.

  • La responsabilità dei Progettisti, Fabbricanti, Fornitori ed Installatori.

  • I consulenti ausiliari del Datore di Lavoro: il Servizio di Prevenzione e Protezione ed il suo Responsabile, il Medico competente, il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza.

  • Sistema sanzionatorio e cenni sugli organi di vigilanza e di controllo.

Il ruolo del RLS - 4 ore: 

  • La rappresentanza dei Lavoratori per la Sicurezza: gli artt. 47, 48, 49 e 50 del D.Lgs. 81/08 e gli accordi interconfederali.

  • Le attribuzioni del RLS: il ruolo propositivo-partecipativo, il diritto di informazione, il diritto di consultazione, il diritto di accesso, la riunione periodica, l’obbligo di formazione etc.

  • La rappresentanza sindacale aziendale e la rappresentanza dei lavoratori per la sicurezza.

  • Gli organismi paritetici: la funzione di soluzione delle controversie.

I rischi lavorativi - 8 ore:

  • Problemi di definizione sui fattori di rischio: aspetti normativi.

  • I rischi derivanti dall’uso di agenti chimici, biologici, cancerogeni e mutageni.

  • Rischio fisico: la movimentazione manuale dei carichi, i videoterminali, il rischio elettrico, il rischio meccanico, il rumore e le vibrazioni, radiazioni ionizzanti e non ionizzanti.

  • I rischi “interferenziali” derivanti dalla presenza di ditte appaltatrici/lavoratori autonomi in azienda. Il rischio incendio e il rischio derivante dalla presenza di atmosfere esplosive sui luoghi di lavoro.

  • Cenni sui rischi derivanti da fattori psicosociali di rischio e sui rischi ergonomici.

  • Cenni sulle attrezzature di lavoro, i dispositivi di protezione individuale, la segnaletica di sicurezza.

  • Rischi derivanti dalla gestione delle emergenze e primo soccorso.

La valutazione del rischio - 8 ore:

  • La valutazione dei rischi e misure preventive.

  • Il processo della valutazione del rischio: principi di base, metodologie, esempi applicativi.

  • La programmazione dei provvedimenti tecnici, organizzativi e procedurali.

Comunicare la sicurezza - 8 ore:

  • Strategie comunicative: l’importanza della coerenza dei messaggi (capire ed usare con efficacia i principi della comunicazione interpersonale; tecniche per la trasmissione efficace dei messaggi interpersonali).

  • La gestione delle riunioni.

  • La negoziazione e il ruolo propositivo/consultivo dell’RLS.

  • La formazione una strategia vincente per la diffusione della cultura della sicurezza: le fasi essenziali della progettazione formativa; analisi della domanda e dei bisogni, progettazione, realizzazione, valutazione.

Esami e valutazioni

Al termine del percorso formativo, comprovata la frequenza del 100% delle ore di formazione previste, verrà somministrata una verifica di apprendimento finalizzata a verificare le conoscenze relative alla normativa vigente e le competenze tecnico-professionali.

Anche il Centro di Assistenza Tecnica alle imprese Terziaria di Trieste, riconosciuto della Confcommercio provinciale, è un'associazione che garantisce ad operatori economici ed addetti una vasta gamma di interessanti proposte formative, tra queste ricordiamo che organizza anche corsi di formazione per Rappresentanti dei lavoratori e per la sicurezza - RLS. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale e in dettaglio la pagina dedicata alla Formazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università: calano gli iscritti ai corsi di laurea più richiesti dal mercato del lavoro

  • Tecnica dei loci per la memorizzazione, funziona davvero?

  • Niente più ansia da esame, i consigli per sconfiggerla

  • Diventare insegnante Lis, un percorso fatto di passione e professionalità

  • Come si diventa istruttore cinofilo, il percorso formativo

  • Rapporto Ocse, peggiora la preparazione degli studenti italiani

Torna su
TriestePrima è in caricamento