Morto il triestino Giuliano Sauli, fondò l'Associazione Italiana per l'Ingegneria Naturalistica

Il professionista che insegnò all'universitò di Trieste, Udine, Nova Gorica e in Ecuador, si è spento all'età di 72 anni. Per molti anni fu consulente del Ministero dell'Ambiente a Roma e per l'emergenza rifiuti in Campania tra il 2006 e il 2009

foto tratta da Ispravideo

Questa notte si è spento all'età di 72 anni Giuliano Sauli, fondatore e presidente dell'Associazione Italiana per l'Ingegneria Naturalistica. A renderlo noto è il Consiglio Nazionale dei Geologi che, attraverso un comunicato stampa, ha diramato la notizia del prematuro decesso del professionista triestino conosciuto in tutta la penisola.

Le parole di cordoglio

"Grande naturalista, ebbe per primo l'intuizione di dover utilizzare le capacità biotecniche delle piante per interventi di difesa del suolo e di sistemazioni idraulico-forestali. La sua visione multisciplinare associava quindi le esigenze tecniche per mitigare il dissesto Idrogeologico a quelle di riqualificazione e valorizzazione del  paesaggio naturalistico" così la nota firmata dal Consiglio Direttivo dell'Aipin.

Sauli avrebbe festeggiato il settantatresimo compleanno proprio il 24 agosto prossimo. "Ha dedicato le sue energie all'Associazionismo nazionale ed internazionale, senza frontiere. Il nostro Giuliano ha creato anche in Italia una Scuola che continuerà il suo impegno" conclude il comunicato stampa. Il grande professionista triestino si era laureato in Scienze Naturali alla Facoltà di Scienze dell'Università di Trieste nel dicembre del 1971 con una tesi in botanica da 110 e lode. 

Componente della Commissione per la Via

Sauli era stato inoltre componente della Commissione per le Valutazioni di Impatto Ambientale del Ministero dell’Ambiente per due mandati. La prima l'aveva visto protagonista dall'aprile del 1997 all'otobre del 2002, mentre la seconda volta era stato membro della commissione dall'ottobre del 2007 fino al giugno dell'anno successivo.

L'emergenza rifiuti in Campania

Dal dicembre del 2006 fino all'ottobre del 2007 era stato consulente "nel settore dell’Ingegneria Naturalistica dell’Ufficio del Commissario delegato per l’emergenza rifiuti nella Regione Campania e consulente del Sottosegretariato per l'emergenza rifiuti sempre in Campania dal 16 giugno del 2008 al 31 dicembre del 2009.

Infine nei suoi quasi 40 anni di carriera, Sauli aveva insegnato presso l'università di Udine, a Nova Gorica e in Ecuador. Dedicò molto tempo alla gestione della Riserva Naturale delle Foci dell'Isonzo e del lago di Cornino. Centinaia le pubblicazioni e il riconoscimento pubblico per un'attività a dir poco longeva.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento