Salute e benessere: il decotto "Olife" prodotto dalle foglie di ulivo

Olife realtà partita con una certificazione dell'Università di Trieste e attiva in tutto il territorio nazionale che è già diffusa anche in alcuni paesi come la Spagna, la Russia e gli Stati Uniti

Un prodotto che si rifà alla tradizione degli antichi decotti, l' "Olife", ma che si basa su consolidati esperimenti scientifici e certificazioni anche dall'Università degli Studi di Trieste. L'intervista a Renato Zollia, triestino ed esperto nel settore benessere e salute.


Perché nel 2016 un infuso ricavato dalle foglie d'olivo?

«Beh, proprio perché l'olivo è stato riconosciuto, nel corso della storia umana, come portentoso rimedio per risolvere numerose malattie. La sua importanza nella salute dell'uomo antico era riconosciuta non solo nei testi religiosi, Bibbia e Corano ad esempio, ma anche in quelli storici. “La Costituzione degli Ateniesi”, tanto per citarne uno, contiene una vera e propria legge che condannava con la pena di morte coloro che abbattevano o rovinavano questa pianta meravigliosa. Io definirei quella di Evergreen, società produttrice di Olife, o meglio, del suo fondatore Livio Pesle, una ri-scoperta, un'intuizione vincente per dare benessere e salute a più persone possibile».

Ma come un decotto può apportare benefici alla nostra salute?

«La storia medico-scientifica è costellata dall'utilizzo di decotti, impiastri e impacchi di foglie d'olivo. Ma nel mondo moderno bisognava sviluppare un prodotto, affiancato poi da un'intera linea di uso quotidiano, che coniugasse la praticità dello stile di vita dell'uomo di oggi, con la biodisponibilità e i benefici insiti nella pianta. È stato così che Livio, il fondatore di Evergreen, ha coltivato il suo sogno di benessere condiviso e, dopo anni di esperimenti, ha messo a punto un infuso, in forma liquida, pronto da bere, dal gusto gradevole, e questo credimi, è stato un ostacolo non da poco, viste le caratteristiche organolettiche amarissime delle foglie, ma sopratutto con biodisponibili tutte quelle molecole benefiche presenti nella pianta. Pensa che l'infuso ne contiene oltre 264».

Quindi in definitiva, cosa fa quest'infuso, se lo beviamo?

«Numerosi studi scientifici, oltre 16.500, attestano che le molecole di cui ti parlavo, interagiscono biologicamente con tutte le principali funzionalità del nostro organismo. Non dimenticare che noi siamo organismi biologici e in quanto tali dobbiamo assumere, prendere, dalla natura, gran parte delle sostanze di cui abbiamo bisogno, per tutto il corso della nostra vita. Ecco perché noi di Evergreen consigliamo quotidiano l'utilizzo del nostro infuso, senza mai interrompere il trattamento. E lo consigliamo ai bambini per preparare, agli adulti per prevenire e ai meno giovani per mantenere, una buona salute per il nostro corpo».

«Oltre agli studi scientifici presenti già dagli anni '30 del secolo scorso, firmati da esperti del settore, l'università di Trieste, facoltà di farmacia, e anche il Ministero della salute Italiano, hanno analizzato il nostro infuso, che è alla base di tutta la nostra gamma, e ne hanno confermato l'efficacia tanto che è stato iscritto, con un codice, al registro ufficiale degli integratori; cosa che non tutti i prodotti del settore possono permettersi. E questa, per il cliente, è una grossa garanzia di serietà, perché dà al produttore la responsabilità di scrivere in etichetta quelli che sono i principali benefici, e al consumatore la garanzia che otterrà proprio “quei” benefici , oltre a tutti gli altri. Naturalmente anche tutti gli incaricati Elp sono ben lieti di spiegare i benefici dei prodotti alle persone che lo desiderano, quindi basta parlare con uno di noi per avere ogni dettaglio. Ah, dimenticavo, anche l'Fda (Food and Drug Administration, ndr) ha analizzato e approvato la libera vendita dei nostri prodotti negli U.S.A. E lo sai che loro sono gli inventori degli integratori!»

E quanto costa