Regolamento condominiale: tipologie, contenuti e funzione

Il regolamento condominiale è un atto nel quale sono contenute tutte le regole che disciplinano i diritti e gli obblighi dei diversi proprietari. È il codice civile a fornire i criteri guida in materia. Scopriamone funzioni, vincoli, contenuti e tipologie

Il regolamento condominiale è un atto nel quale sono contenute le regole che disciplinano diritti e obblighi dei diversi proprietari. Il codice civile fornisce i criteri guida in materia di Regolamento di Condominio, tra questi, ad esempio, il fatto che il regolamento dovrà essere adottato obbligatoriamente quando il numero dei condomini nell’edificio superano i dieci, di conseguenza se il numero di condomini è inferiore a 11, l'adozione è facoltativa.

Tipi di regolamento

Possiamo distinguere tre tipologie di regolamento condominiale:

  •  il regolamento negoziale: solitamente predisposto dal costruttore, questo tipo di regolamento entra a far parte del contratto di compravendita sottoposto all’acquirente della singola unità immobiliare. Per la sua approvazione sarà necessaria l’unanimità dei partecipanti all’assemblea e il documento dovrà poi essere depositato da un notaio che avrà il compito di provvedere alla sua trascrizione presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari.

  • Il regolamento assembleare: questo regolamento, invece, viene formato e approvato dall’assemblea condominiale nel rispetto delle maggioranze previste dal codice civile. In questo caso, è la legge che stabilisce il contenuto i limiti.

  • Il regolamento giudiziario: può capitare in sede assembleare di non riuscire a raggiungere un accordo sul regolamento condominiale, in questo caso, è possibile ricorrere all’autorità giudiziaria.

Contenuti

In linea generale, il regolamento contiene le norme per l’uso delle cose comuni, la ripartizione delle spese, le norme per la tutela del decoro dell’edificio e quelle relative all’amministrazione. In una tabella allegata, poi, dovrà essere indicato il valore proporzionale di ogni unità immobiliare espresso in millesimi. A tutto cio è possibile anche aggiungere aspetti ulteriori allo scopo di fornire ai condomini un testo atto a risolvere altri tipi di problematiche (liti).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Approvazione

L'approvazione del regolamento potrà essere presa in considerazione da ciascun condomino e sarà poi l’assemblea condominiale a doverlo approvare in modo definitivo. Una volta approvato, il regolamento dovrà poi essere allegato al Registro dei verbali e delle assemblee e sarà l’amministratore a curarne l’osservanza e a vigilare sul rispetto delle norme contenute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Sparatoria a Nova Gorica, coinvolte più persone

  • Fucile contro un giovane italiano, Serracchiani a Di Maio: "Chiarisca l'episodio con Lubiana"

Torna su
TriestePrima è in caricamento