Anagrafe canina, il procedimento di registrazione a Trieste

Condividere la vita con un cane è un’esperienza unica, tuttavia, è, anche, una grande responsabilità e non bisogna sottovalutare l’impegno che richiederà ogni giorno. Tra questi ricordiamo la sua registrazione all'anagrafe canina. Ecco delle informazioni

Condividere la propria vita con un cane è un’esperienza unica, accoglierlo nella propria famiglia vuol dire gioia e allegria. Tuttavia, avere un cane è una grande responsabilità e non bisogna sottovalutare l’impegno che richiederà ogni giorno. Tra questi impegni, ricordiamo la sua registrazione all'anagrafe canina.

Registrazione all'anagrafe canina

Chi detiene un cane è tenuto, pena sanzione da 100,00 a 600,00 euro, a registrarlo alla Banca dati regionale (BDR) dell'anagrafe canina da parte del detentore della fattrice entro il sessantesimo giorno di vita dell'animale e entro dieci giorni dalla data di acquisto o dell'inizio della detenzione per gli esemplari che non siano già registrati alla BDR o che siano di provenienza estera. In ogni caso, è obbligatoria la registrazione prima della cessione. Una volta registrato alla BDR, il detentore del cane ha l'obbligo di denunciare, anche in questo caso, pena sanzione da 100,00 a 600,00 euro, al Comune di residenza se si verificano situazioni come: 

  • lo smarrimento del cane entro 5 giorni; 

  • la sottrazione del cane, allegando copia della denuncia all'autorità giudiziaria entro 5 giorni; 

  • la cessione del cane a titolo oneroso o gratuito, comunicando contestualmente le generalità e l'indirizzo del nuovo proprietario entro 10 giorni; 

  • la morte del cane, allegando il certificato veterinario o quello del servizio pubblico o privato che ha curato il ritiro dell’animale entro 30 giorni, a meno che il veterinario libero professionista accreditato abbia provveduto alla registrazione del decesso per via telematica; 

  • la variazione di residenza entro 30 giorni; 

  • la comunicazione nel caso in cui il detentore non possa per seri e comprovati motivi continuare a detenere il proprio animale d’affezione entro 10 giorni.

Microchip

L’unico sistema di identificazione del cane, ai fini della registrazione regionale alla BDR è il microchip. L’inserimento di quest’ultimo avviene mediante iniezione sottocutanea, senza anestesia, nella regione mediana del collo, ad una distanza intermedia tra la mandibola e la spina della scapola ed è abbastanza indolore. Possiamo verificare chi è il detentore di un cane smarrito digitando il codice a 15 cifre del microchip nell'apposito applicativo on line del Ministero della salute - Anagrafe degli animali d'affezione, collegato con le banche dati delle Regioni. Nel caso in cui la ricerca dell'identificativo non produca risultati, si può provare a ricercare il codice nelle singole Anagrafi Territoriali in quanto le regioni aggiornano i dati della Banca dati dell'Anagrafe Animali d'Affezione con differenti tempistiche.  La lettura del microchip per ottenere il codice può essere effettuata anche presso i Servizi Veterinari delle Aziende per i Servizi Sanitari e gli Ambulatori Veterinari privati autorizzati e muniti di apposito lettore. Per maggiori informazioni visita la pagine web dedicata del Comune di Trieste.

A chi rivolgersi

A Trieste è possibile rivolgersi all'Ufficio Zoofilo (Passo Costanzi, 1 - piano 1, interno 9) del Comune per le denunce e il cambio residenza. Le iscrizioni al Registro dell'Anagrafe Canina si effettuano recandosi presso l'ASUITS (Via Paolo de Ralli, 3 - interno 21) o ASUITS - Prosecco - Zooantropologico, Sgonico, Località Stazione, 20. Dopo l'inserimento del microchip, viene verificata la correttezza dell'operazione con il lettore in dotazione. Contestualmente viene rilasciato un certificato ("referto segnaletico") che assieme alle caratteristiche dell'animale riporta quelle del microchip inserito. L'iscrizione all'anagrafe canina con l'inserimento del microchip rappresenta una tra le più importanti misure di profilassi e di prevenzione sia del randagismo che dell'abbandono, un fenomeno particolarmente preoccupante in diverse regioni d'Italia, ma che nel Friuli - Venezia Giulia ed in particolare nella provincia di Trieste è decisamente limitato. La struttura di riferimento è quella di Sanità animale, igiene degli allevamenti e produzioni zootecniche. Per maggiori informazioni e per conoscere il costo del servizio e le sanzioni previste visita la pagina web dell'ASUITS dedicata.

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Schianto mortale a Sant'Andrea: 54enne perde la vita

  • Ristoranti di pesce nel mirino, 55 mila euro di multe, nove denunce e cinque chiusure

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

Torna su
TriestePrima è in caricamento