Contratto di compravendita, quali documenti presentare al notaio?

Avete deciso o state valutando di acquistare una casa? Scopriamo oggi quali sono i principali documenti che venditore e compratore devono presentare al notaio quando si stipula un contratto di compravendita

Dopo i controlli necessari e dopo aver concordato l'accordo più idoneo tra acquirente e venditore, quali sono i documenti necessari se si decide di acquistare una casa? Scopriamo oggi quali sono i principali documenti da portare al notaio quando si stipula un contratto di compravendita.

Persone fisiche

Quando le due parti sono persone fisiche bisogna consegnare al notaio:

  • la carta d’identità (per i cittadini stranieri il permesso di soggiorno o il visto d’ingresso);

  • il certificato di stato libero o l’estratto dell’atto di matrimonio o il certificato di unione civile;

  • la copia di eventuali accordi patrimoniali o di convivenza.

Documenti dell’acquirente

L’acquirente che ha effettuato la richiesta di mutuo deve fornire al notaio i contatti della banca di riferimento per permettergli di avere tutte le informazioni necessarie sulla sua erogazione. Oltre a questo deve poi consegnare:

  • la copia del preliminare di vendita;
  • la copia dei documenti dai quali risulta l’importo già versato al venditore;
  • nel caso sia intervenuta un’agenzia, i suoi dati, la provvigione concordata e la copia della documentazione da cui risulta quanto è già stato versato.

I documenti dell'immobile

Alla documentazione necessaria a identificare il venditore, il compratore, il loro status e la loro reperibilità, è necessario consegnare al notaio tutta la documentazione relativa all’immobile, tra i principali documenti ricordiamo:

  • copia della planimetria depositata presso il Catasto, la conformità planimetrica allo stato dei luoghi e altri documenti catastali eventualmente necessari;

  • copia dei mezzi di pagamento comprovanti quanto è già stato versato dall’acquirente;

  • copia della ricevuta dell’ultimo pagamento del mutuo;

  • copia della visura ipotecaria;

  • copia dell’atto di acquisto dell’immobile e, se acquisito mortis causa, la dichiarazione di successione, il testamento, l’accettazione di eredità, il certificato successorio europeo a dimostrazione del modo in cui il venditore è venuto in possesso dell’immobile;

  • se l’immobile si trova all’interno di un condominio occorre la copia del regolamento condominiale, accompagnata dall’attestazione dell’amministratore di condominio da cui risulta che il venditore ha provveduto a pagare per intero le spese condominiali e l’eventuale esistenza di delibere relative a spese straordinarie o liti;

  • copia di tutti i provvedimenti edilizi che riguardano la costruzione dell’immobile;

  • eventuali autorizzazioni dei beni culturali, se il fabbricato è sottoposto a vincoli delle soprintendenza;

  • copia del certificato di agibilità;

  • certificazioni di conformità degli impianti;

  • libretto della caldaia;

    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
  • APE.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Sparatoria a Nova Gorica, coinvolte più persone

  • Fucile contro un giovane italiano, Serracchiani a Di Maio: "Chiarisca l'episodio con Lubiana"

Torna su
TriestePrima è in caricamento