Congedo paternità, come fare domanda

Aumentano i giorni riconosciuti per il congedo di paternità, questa una delle tante novità dei bonus famiglia a cui il Governo ha lavorato nella stesura della Legge di Bilancio 2020. Ecco cosa cambia e come fare domanda

Aumentano i giorni riconosciuti per il congedo di paternità, questa una delle novità dei bonus famiglia a cui il Governo ha lavorato nella stesura della Legge di Bilancio 2020. Nel dettaglio, aumentato a sette il numero dei giorni di congedo obbligatorio, con la possibilità di fruire di un giorno di congedo facoltativo in più se la madre rinuncia ad un giorno di congedo maternità. Il padre lavoratore dipendente ha diritto, per i giorni di congedo obbligatorio e facoltativo, a un'indennità giornaliera a carico dell'Inps pari al 100% della retribuzione.

Requisiti

Come si legge dal sito dell'Inps, possono fruire del congedo i padri lavoratori dipendenti, anche adottivi e affidatari, entro e non oltre il quinto mese di vita dalla nascita, dall'adozione o dall'affidamento del piccolo avvenuti a partire dal 1° gennaio 2013 e fino al 31 dicembre 2020. Il congedo obbligatorio è fruibile, quindi, anche durante il congedo di maternità della madre lavoratrice o anche successivamente entro il limite temporale appena citato. Inoltre, il congedo è aggiuntivo a quello della madre e spetta comunque indipendentemente dal diritto al congedo di maternità. Il congedo facoltativo del padre, invece, è condizionato alla scelta della madre lavoratrice di non fruire di un giorno di congedo maternità. Anche quest'ultimo è fruibile contemporaneamente all'astensione della madre e deve essere esercitato entro cinque mesi dalla nascita/adozione/affidamento del figlio.

Quanto spetta?

Ai padri lavoratori dipendenti spettano dunque sette giorni di congedo obbligatorio, che possono essere goduti anche in via non continuativa, per gli eventi parto, adozione o affidamento avvenuti dal 1° gennaio 2020 e fino al 31 dicembre 2020.

Quando fare domanda

Il padre lavoratore dipendente deve comunicare al proprio datore di lavoro le date in cui intende usufruire del congedo almeno 15 giorni prima.

Come fare domanda

Nei casi di pagamento a conguaglio, per poter usufruire dei giorni di congedo il padre deve comunicare in forma scritta al datore di lavoro le date di fruizione del congedo. Nei casi di pagamento diretto da parte dell'Inps, la domanda si presenta online all'Ente attraverso il servizio dedicato. Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata. In alternativa, si può fare la domanda:

  • chiamando gratuitamente il Contact Center al numero 803 164 da rete fissa, o il 06 164 164 da rete mobile;

    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
  • tramite i servizi telematici offerti dai patronati e intermediari dell’Inps.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Il virus in Croazia preoccupa Lubiana, al vaglio l'ipotesi di toglierla dalla lista dei paesi sicuri

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • Tutti i nuovi contagi sono fuori Trieste, nessun decesso in Fvg

Torna su
TriestePrima è in caricamento