Fratelli d'Italia a Muggia: «Lavoro sociale al posto della multa»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Verrà presentata il prossimo Consiglio comunale di Muggia la mozione di Fratelli d'Italia- Alleanza Nazionale per l'introduzione nel Regolamento Comunale di Polizia Locale della sanzione sostitutiva che stabilisca la possibilità al trasgressore di scegliere una sanzione alternativa per il pagamento della sanzione pecuniaria.

L'interessato potrebbe inviare un'istanza specifica al comando di Polizia Locale, entro 60 giorni dalla verbalizzazione, nella quale indicare, oltre ad una serie di dati personali, due preferenze nell'ambito di varie categorie di attività che il Comune propone: area manutentiva e di pulizia; area vigilanza; area di assistenza sociale; area di supporto amministrativo e area tecnico-professionale.

Il Regolamento, fisserebbe il valore d'ogni ora d'attività prestata in euro 10,00; perciò l'interessato potrebbe effettuare il numero d'ore di lavoro sociale necessario ad estingue per intero l'importo della sanzione corrispondente alla violazione commessa. Al termine dell'esecuzione dell'attività di pubblica utilità il trasgressore riceverebbe un'attestazione di eseguita prestazione.

L'interessato richiederà la sanzione sostitutiva solo se maggiorenne e in assenza di ricorso. Il fac-simile della domanda per richiedere la sanzione sostitutiva potrà esser scaricato da internet sul sito del Comune di Muggia, oppure ritirato agli sportelli degli uffici della Polizia Locale o dell'Urp.

La motiva il consigliere comunale Daniele Mosetti: «Abbiamo voluto venir incontro ai muggesani, proponendo questo nuovo dispositivo, vogliamo offrire un'alternativa concreta che alleggerisca l'esborso di danaro da parte di chi viene multato».

Torna su
TriestePrima è in caricamento