Alla scoperta delle trincee dell'Hermada, il 2 giugno a Duino torna la marcia del Kohisce

L'evento rappresenta una buona occasione per tutti gli appassionati di Prima guerra mondiale per visitare i camminamenti della collina di 323 metri a lungo difesa dall'esercito austroungarico durante il primo conflitto mondiale. Tutte le informazioni nell'articolo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Dopo la presenza con la Consulta Giovani di Duino Aurisina a MARE NORDEST per la promozione delle Falesie di Duino e del territorio, il Comune di Duino Aurisina sarà presente, attraverso le associazioni all'appuntamento più importante della regione dedicata ai Parchi e Riserve, PARKFEST a Venzone, l’evento che da 17 edizioni rappresenta una vetrina privilegiata dei Parchi dell’Arco Alpino Orientale.

L'evento a Venzone

La manifestazione, organizzata in collaborazione con il Comune di Venzone e la sua Pro Loco, è patrocinata dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e da realtà nazionali ed internazionali come ALPARC, EUROPARC e Federparchi. A presidiare lo spazio espositivo riservato al territorio e alle Falesie di Duino, i volontari delle entità associative ed aziende agricole aderenti alla Marcia del Kohisce, che per ragioni atmosferiche vedrà lo svolgimento il giorno domenica 2 giugno 2019.

La marcia a Duino il 2 giugno

La V Marcia internazionale enogastronomica storica e didattica – Kohišče 2019, un percorso che darà la possibilità di conoscere il Carso che cinge il borgo storico di Kohišče (Case Coisce) a Duino Aurisina (TS). La marcia è adatta a tutti gli amanti delle bellezze e caratteristiche del Carso, con una particolare attenzione alle trincee e rovine della Prima guerra mondiale nel territorio del monte Hermada. La marcia prevede quattro punti di partenza: Duino, Ceroglie (Adventure Park), Brestovica in Slovenia e San Giovanni di Duino (chiesa nuova). La partenza da San Giovanni darà l’occasione per visitare il tempio del dio Mitra aperto per l’occasione dal gruppo Flondar in collaborazione con la Sopraintendenza archeologia, belle arti e paesaggio del FVG.

Il Mitreo: una possibilità unica di visitarlo

Stiamo parlando dell’unico Mitreo in grotta naturale presente in Italia. Una promozione del territorio a tuttotondo, già collaudata anche per altri appuntamenti fieristici in Italia (Expomego e Olio Capitale) e all'Estero (FERIENMESSE di VIenna), grazie al sostegno operativo proprio delle aziende agricole, delle entità associative e della rete landa carsica, si è riusciti ad offrire la proposta di un territorio in grado di offrire una molteplice entità di proposte, anche alla luce del primo ciclo di escursioni guidate sul sentiero Rilke e nella Riserva di Duino. Tali proposte che saranno ripresentate a Venzone domenica a Parkfest. L'evento inserito nel programma della “Giornata europea dei Parchi“, è la circostanza giusta per entrare in contatto con le aree protette della nostra regione e quelle provenienti da Austria, Croazia e Slovenia.

L’anteprima della manifestazione si è tenuta già nella serata di sabato 25 con la presentazione della multivisione, realizzata da Marco Virgilio e Ivo Pecile “Nelle terre custodite dall’acqua – ambienti e suggestioni lungoil fiume Tagliamento”. La mattina seguente, invece, nell’ambito della “Giornata nazionale delle miniere”, a Resiutta è stato possibile svolgere un’escursione guidata gratuita al borgo minerario del Resartico. Tra visite socio-culturali, brevi camminate, attività con gli amici a quattro zampe, giochi e laboratori per i più piccoli, la giornata è stata animata dalle musiche dei gruppi folklorisitici, dai sapori delle specialità culinarie transfrontaliere e dall’originalità delle produzioni artiginali dei vecchi mestieri tradizionali.  

Particolare attenzione verrà dedicata anche quest’anno al patrimonio culturale con alcune escursioni guidate denominate “I tesori nascosti di Venzone” che permetteranno di scoprire angoli ancora poco conosciuti della cittadina medievale. Ampio spazio verrà dato anche all’approfondimento dei temi inerenti il turismo sostenibile attraverso l’incontro pubblico “Le Riserve di Biosfera dell’Alpe Adria: verso una rete europea” che si terrà alle 11 presso la sala conferenze del Palazzo Orgnani - Martina. Al termine di queso appuntamento verrà premiata una tesi dedicata al territorio del Parco delle Prealpi Giulie. Per gli appassionati di fauna sarà possibile partecipare alla “24 ore di ricerca”, una serie di attività realizzate nell’ambito del progetto Interreg Italia – Slovenia Nat2Care rivolte a quanti vogliono scoprire come si realizzano i monitoraggi di alcune specie animali con l’accompaganemto dei ricercatori dell’Università di Udine.

La mobilità sostenibile

Un particolare occhio di riguardo verrà, come di consueto, dedicato al tema della mobilità sostenibile: quanti raggiungeranno il Parkfest servendosi di mezzi alternativi all’auto riceveranno infatti un simpatico omaggio a ricordo della giornata. Vi sarà inoltre al possibilità di sperimentare l’uso dell e-bike. Nel complesso si tratterà di un’occasione di festa finalizzata ad apprezzare e conoscere più a fondo le ricchezze del nostro patrimonio naturale e culturale sensibilizzando le future generazione sull’importanza della loro tutela.

Torna su
TriestePrima è in caricamento