Cielo coperto, neve oltre i 1300m, vento e piogge serali sulla costa

Martedì arriverà sulla regione un fronte atlantico preceduto da intense correnti sciroccali; il fronte sarà più attivo dal pomeriggio quando sulla regione si formerà un profondo minimo depressionario. Mercoledì mattina affluirà l'aria secca che segue il fronte.

Martedì arriverà sulla regione un fronte atlantico preceduto da intense correnti sciroccali; il fronte sarà più attivo dal pomeriggio quando sulla regione si formerà un profondo minimo depressionario. Mercoledì mattina affluirà l'aria secca che segue il fronte.

Martedì 28 febbraio
Cielo coperto. Sui monti precipitazioni deboli o moderate già dalla notte con quota neve sugli 800 m, intense dal pomeriggio con quota neve sui 1300 m circa, in calo dalla tarda serata a 700 m; vento forte da sud-ovest in quota. In pianura al mattino piogge deboli solo verso la pedemontana, dal pomeriggio moderate o abbondanti e diffuse con vento sostenuto da sud. Sulla costa vento da sud forte con possibili mareggiate e piogge moderate solo alla sera.

Mercoledì 1 marzo
La notte residue precipitazioni ad est con quota neve a 600 m circa sulle Giulie e neve anche abbondante nel Tarvisiano. Dall'alba miglioramento e la giornata sarà bella su tutta la regione con cielo in genere poco nuvoloso.

Giovedì 2 marzo
Cielo variabile; possibile qualche nebbia notturna in pianura.

Venerdì 3 marzo
Cielo in prevalenza nuvoloso; possibile qualche foschia o nebbia di notte in pianura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

Torna su
TriestePrima è in caricamento