Cielo poco nuvoloso, deboli piogge sui monti

Domenica in quota affluiranno correnti da nord-ovest e l'aria sarà ancora relativamente secca sulla regione. Dal lunedì affluirà aria ben più umida da ovest o sud-ovest. Tra mercoledì e giovedì passerà un intenso fronte atlantico.

Domenica in quota affluiranno correnti da nord-ovest e l'aria sarà ancora relativamente secca sulla regione. Dal lunedì affluirà aria ben più umida da ovest o sud-ovest. Tra mercoledì e giovedì passerà un intenso fronte atlantico.

Domenica 23 aprile
Cielo in genere poco nuvoloso, localmente variabile sui monti dove nel pomeriggio non si può escludere qualche debole pioggia locale.

Lunedì 24 aprile
Cielo in prevalenza nuvoloso con la possibilità di qualche debole pioggia sparsa, più probabile a est e sui monti. Possibili temporanee schiarite locali.

Martedì 25 aprile
Cielo da variabile sulla costa dove nel pomeriggio soffierà vento da sud sostenuto e prevarranno le schiarite, a coperto sui monti, dove saranno più probabili piogge deboli o moderate; tempo migliore nel Tarvisiano. Locali piogge potranno interessare anche zone di pianura e, di primo mattino, pure la costa.

Mercoledì 26 aprile
Cielo coperto con qualche pioggia sparsa al mattino; dal pomeriggio marcato peggioramento con vento da sud forte sulla costa, dove avremo piogge deboli o moderate, ad intense sui monti. Quota neve in genere oltre i 1700 m circa. In pianura probabili piogge abbondanti. Sulle Prealpi le precipitazioni potranno essere anche molto intense.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

Torna su
TriestePrima è in caricamento