Codice della strada, limiti, regole e auto consentite per i neopatentati

Si definiscono neopatentati coloro che hanno conseguito una patente di categoria A, A2, B o B1 da meno di 3 anni, ma dire che il neopatentato è semplicemente colui che ha da poco conseguito la patente è molto riduttivo. Infatti, in Italia il Codice della Strada prevede delle limitazioni e delle regole particolari da seguire. Scopriamole insieme

È risaputo, compiuti i 18 anni di età tutti i ragazzi hanno un dediderio comune, conseguire la patente di guida. Infatti, il conseguimento della patente è uno dei momenti più importanti nella vita di ogni persona perché consente di poter finalmente godere di una totale indipendenza e autonomia mettendosi alla guida della propria auto. Si definiscono neopatentati coloro che hanno conseguito una patente di categoria A, A2, B o B1 da meno di 3 anni, ma dire che il neopatentato è semplicemente colui o colei che ha da poco conseguito la patente, in realtà, è molto riduttivo. Infatti, in Italia il Codice della Strada prevede delle limitazioni e delle regole particolari per questi ultimi. Scopriamole insieme.

Limiti di velocità

Per quanto riguarda le varie limitazioni iniziamo dalla velocità, in base all’articolo 117 del Codice della Strada, i neopatentati non possono superare i 100 km/h sulle autostrade e i 90 km/h sulle strade extraurbane principali.

Punti patente

Se si commette una violazione con perdita di punti della patente è prevista una decurtazione doppia rispetto ai normali automobilisti. Esistono, inoltre, anche differenze per quanto riguarda il bonus punti, infatti, il neopatentato che non commette alcuna infrazione per un anno viene premiato con un solo punto bonus e non con 2 come per gli automobilisti più esperti.

Queste limitazioni (velocità e punti) sono valide dal giorno del conseguimento della patente e durano per 3 anni.

Quali auto possono guidare?

Occupiamoci ora delle auto che i neopatentati possono guidare. Un’auto, per essere guidata da un neopatentato, deve avere un rapporto KW/tara minore o uguale a 55. Questo dato è riportato sul libretto di circolazione nelle vetture immatricolate a partire da ottobre 2007. Inoltre, è anche previsto un limite di potenza che deve essere minore o uguale a 70 KW (95 CV). Queste limitazioni valgono per 12 mesi dal conseguimento della patente di guida.

Limite alcolemico

Concludiamo la nostra rassegna delle limitazioni per i neopatentati con le norme che riguardano il tasso alcolemico. Per i primi 3 anni di patente il limite alcolemico per i neopatentati deve essere pari a zero. Non vale, quindi, il limite di 0,5 grammi di alcol per litro di sangue come soglia massima prevista per tutti gli automobilisti.

Neopatentati e assicurazioni, come funziona?

Accessori auto, i prodotti più venduti sul web

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Topi, muffa e sporcizia in un bar di via Carducci: sequestrati gli alimenti

  • In carcere 18enne per l'accoltellamento di scala dei Giganti, parte della gang del "Kalashnikov"

  • Gang del "Kalashnikov", la Polizia Locale incastra "Kappa"

  • Incidente sulla curva Faccanoni: un ferito

  • Giovanni Gargiulo è Mister Trieste 2019

Torna su
TriestePrima è in caricamento