Novità revisione auto 2019, costi e scadenze

Ecco le importanti novità previste dal 31 Marzo 2019 per la revisione auto e moto. Nuovi obblighi e controlli per il proprio veicolo. Vediamo insieme di cosa si tratta

La revisione auto è un controllo obbligatorio previsto dal Codice della Strada sui veicoli a motore, finalizzato a verificarne le condizioni di sicurezza, il livello di emissioni inquinanti e la rumorosità. Che si scelga l’officina di fiducia o quella consigliata dalla casa madre non cambia, periodicamente bisogna far monitorare il proprio veicolo sotto l’aspetto della sicurezza, dei consumi e dell’ambiente. Qual è la novità? Da marzo, le officine che si occupano di revisione auto, dopo il controllo, dovranno fornire il certificato di revisione. Questo documento contiene due tipi di informazioni: dati identificativi dell’auto (o della moto) e informazioni sull’esito della revisione. L’obbligo di emissione del certificato di revisione è partito dal 31 marzo e le officine dovranno adeguarsi entro il 2021. Le informazioni contenute nel certificato dovranno essere trasmesse al Ministero dei Trasporti e il dato sul chilometraggio sarà inserito anche nel Portale dell’Automobilista.

Obiettivi

Uno degli obiettivi del certificato di revisione è quello di ridurre il numero di frodi e in particolare quella legata alla manomissione del contachilometri delle auto usate in vendita. Con l’introduzione del certificato di revisione si spera, anche, che i controlli delle officine siano più attenti e approfonditi, visto che chi effettua la revisione deve poi specificare nel certificato i controlli effettuati e i risultati ottenuti.

Quando scade la revisione auto?

La revisione auto va fatta, la prima volta, dopo 4 anni dall’immatricolazione del veicolo e ogni 2 anni per le volte successive. In entrambi i casi il termine ultimo è entro la fine mese della prima immatricolazione. Questa scadenza è valida non solo per le auto, ma anche per moto, scooter, camper, furgoni, camion e rimorchi non superiori a 3,5 tonnellate. Per i veicoli con più di 9 posti (minibus, autobus) o ambulanze e pullman la revisione è annuale.

Costi

La revisione auto può essere fatta presso gli uffici della Motorizzazione Civile (Via Udine, 9 – Trieste) dove, per essere ammessi bisogna presentare una domanda su modello TT2100, disponibile online e negli uffici; pagare un bollettino di 45,00 euro sul c/c 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri (reperibile anche negli uffici postali); possedere la carta di circolazione originale e prenotare la revisione. Oppure, possiamo farla presso le officine autorizzate della Provincia, in questo caso, la tariffa per la revisione, fissata con decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti,  ammonta a 65,68 euro divisa in 45,00 euro (costo per la revisione del veicolo pagata all’officina) e 9,90 euro (IVA al 22% sul costo suddetto). Il costo complessivo sarà di 54,90 euro, a cui andranno sommati 11,78 euro per i diritti e per le spese postali, di cui 10,20 euro per le pratiche automobilistiche, da versare sul conto corrente postale 9001 con esonero IVA ex art. 15, e 1,78 euro per le spese postali.

Controlli

La revisione serve a verificare che le condizioni di omologazione iniziale dell’auto siano mantenute nel tempo. Nello specifico viene verificato il funzionamento dei freni, la fluidità dello sterzo, che la visibilità sia ottimale, il funzionamento dell’impianto elettrico, l’usura degli assi pneumatici e delle sospensioni, l’integrità del telaio, la regolarità dei rumori e i gas di scarico e gli equipaggiamenti omologati. Al termine della revisione viene rilasciata un’etichetta con su scritto “REGOLARE” da applicare sulla carta di circolazione.

Sanzioni

Quando si circola con revisione non effettuata, nei termini previsti, la multa va da 159,00 euro a 639,00 euro. Inoltre, se si circola con un veicolo che ha omesso più volte i controlli della revisione si rischia una multa che va da 1,842 euro a 7,396 euro con alla sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo per 90 giorni. Verrà pertanto ritirato il libretto di circolazione, che si potrà riottenere solo dopo aver superato la revisione presso la Motorizzazione Civile. In caso di revisione auto falsa, si applica la sanzione accessoria della confisca amministrativa del veicolo a cui andrà sommata una sanzione amministrativa che varierà tra 398,00 euro e 1,596 euro.

Revisione auto Trieste

Ecco qualche contatto utile di autofficine autorizzate dalla Provincia presenti in città dove poter effettuare la vostra revisione auto:

Potrebbe interessarti

  • Punti patente, come verificarli da casa e i corsi per recuperarli

  • Frigoriferi portatili per auto, modelli funzionali e convenienti per i nostri viaggi

I più letti della settimana

  • Porsche "impazzita" abbatte un semaforo: tragedia sfiorata in viale Miramare

  • Svizzera-Trieste: autista abbandona pullman con 55 bambini all'autogrill per andare a Jesolo

  • Avvistato squalo volpe nelle acque del golfo di Trieste

  • Carico da oltre 9 tonnellate rovina addosso ad una macchina, illesi gli automobilisti

  • Trauma cranico dopo un tuffo in Val Rosandra: soccorso un 17enne

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

Torna su
TriestePrima è in caricamento