Posti di blocco, i documenti obbligatori da tenere in auto

Mentre si è alla guida di un veicolo, oltre all'importanza di rispettare le norme del Codice della Strada, è fondamentale tenere a portata di mano dei documenti obbligatori per evitare di incorrere in pesanti sanzioni durante ordinari controlli. Vediamoli insieme

A quanti è capitato durante un posto di blocco di avere il dubbio di possedere tutti i documenti durante un ordinario controllo da parte delle forze dell'ordine? Ebbene sì, oltre all'importanza di rispettare le norme del Codice della Strada, è fondamentale, anche, tenere a portata di mano dei documenti obbligatori mentre si è alla guida un veicolo, per evitare di incorrere in fastidiose sanzioni. Scopriamo insieme quali sono.

Patente di guida

Il primo documento da tenere sempre in auto è la patente di guida - o il foglio rosa per coloro che devono ancora ottenerla - abbinata/o ad un documento di identità. Circolare senza la patente di guida non è consentito dalla legge, infatti, per tutti coloro che vengono sopresi alla guida di un veicolo privi di questo importante documento sono previste delle sanzioni. Per i casi di dimenticanza, l’articolo 116 del Codice della Strada prevede il pagamento di una multa di 39 euro e l’obbligo di presentarsi - entro 24 ore dal rilascio della contravvenzione - presso gli uffici indicati dalla Polizia, ovviamente muniti di patente.

Carta di circolazione

Il secondo documento da tenere obbligatoriamente in auto è libretto o carta di circolazione. Questo documento è rilasciato dall’uffici provinciali della Motorizzazione Civile e riporta tutte le informazioni relative al veicolo, attestando quindi l’idoneità dello stesso alla circolazione. Infatti, in questo documento sono indicati il numero di immatricolazione, la marca, il modello e il tipo di veicolo, il numero di carrozzeria e molti altri dettagli tecnici relativi al mezzo.

Certificato di assicurazione

Il certificato di assicurazione dimostra, invece, la copertura assicurativa del veicolo e il periodo per il quale sarà operativa la copertura di Responsabilità Civile, tutti i dati dell’intestatario della polizza, il numero di polizza, targa e tipologia di veicolo e, infine, l’ammontare del premio pagato e i dati identificativi della compagnia assicurativa. Questo documento viene rilasciato al momento del pagamento del premio insieme al contrassegno e alla carta verde. Inoltre, il certificato di assicurazione obbliga di fatto la compagnia assicurativa a risarcire i danni subiti da terzi, per questo è molto importante averne cura.

Dal 1998, invece, non è più obbligatorio avere con sé il bollo auto, che certifica il regolare pagamento della tassa di circolazione del veicolo.

Le sanzioni

Ma cosa succede se si viene colti a circolare senza documenti auto? Nel caso in cui abbiate dimenticato i documenti a casa, occorrerà pagare una sanzione amministrativa che oscilla tra 41 e 168 euro, ma la multa si inasprisce se poi non si presentano i documenti per verifica presso gli uffici competenti, passando così a una somma che oscilla tra 419 e 1.682 euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque metodi naturali per un piano cottura brillante

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

Torna su
TriestePrima è in caricamento