Campagna "Nastro Rosa 2017": #mettiloko

La campagna Nastro Rosa, giunta alla sua XXV edizione nazionale ed internazionale, ha come obiettivo la promozione della prevenzione come stili di vita e come attenzione per la diagnosi precoce per il tumore della mammella. Il Passaggio Joyce - Ponte Curto resterà illuminato per tutto il mese di ottobre. Si accenderà di rosa anche il pontone Ursus.

Anche quest’anno la LILT Trieste, L’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste e il Comune di Trieste rinnovano il loro impegno verso le donne per promuovere la sensibilizzazione all’attenzione alla prevenzione e alla diagnosi precoce del tumore alla mammella con una serie di iniziative durante tutto il mese di ottobre, presentate durante la Cerimonia di Inaugurazione nella Sala del Consiglio Comunale alle 17.30. 

#METTILOKO Ursus, TESTIMONIAL DELLA XXV CAMPAGNA NASTRO ROSA A TRIESTE. L’importanza di questo messaggio sarà trasmesso durante l’inaugurazione del 4 ottobre - in via del tutto eccezionale - con L’ILLUMINAZIONE IN ROSA DI URSUS grazie alla sensibilità della Tripmare Spa, della Ocean Srl e della Guardia Costiera Ausiliaria. Ursus, gioiello dei Cantieri Triestini, è vanto ingegneristico nazionale e internazionale che con i suoi 75 metri di altezza risulta essere oltre che una delle più grandi e antiche gru galleggianti anche un reperto di archeologia navale. 

#METTILOKO ILLUMINAZIONE IN ROSA DEL PONTE CURTO. Grazie all’attenzione del Comune di Trieste per questa importante iniziativa di prevenzione, il Passaggio Joyce - Ponte Curto si illuminerà di rosa e l’illuminazione permarrà per tutto il mese di ottobre al fine di sensibilizzare quante più donne possibile.

#METTILOKO VISITE GRATUITE. In collaborazione con la Dott.ssa Carla Dellach del Centro sociale Oncologico dell’Azienda Sanitaria, diretto dalla Dott.ssa Rita Ceccherini, si promuoveranno le visite senologiche gratuite rivolte prevalentemente alle giovani escluse dai programmi di screening (età inferiore ai 50 anni). Le visite si svolgeranno nelle mattinate di ottobre e novembre presso l’ambulatorio di Senologia e Screening del Centro Sociale Oncologico di via della Pietà 19. Durante il mese la LILT e in Centro Sociale Oncologico promuoveranno l’adesione al programma di screening gratuito della mammella delle donne dai 50 anni in poi, qualora non avessero aderito all’invito. 

Le prenotazioni per le visite senologiche partiranno da Mercoledì 4 Ottobre presso la sede della LILT con orario 9-12 dal Lunedì al Venerdì telefonando allo 040 398312. 

#METTILOKO ATTIVITA’. Sono numerose le attività di promozione della salute e di benessere, tutte gratuite, promosse per questa campagna, tra cui l’attività di Nordic Walking in collaborazione con la A.s.d Turismo Attivo FVG e i suoi istruttori della Scuola Italiana di Nordic Walking, i corsi di Yoga della LILT e quelli in collaborazione con le Associazioni Joytinat e Metamorfosys, con insegnanti diplomate, il mini-corso di Karate e Arti Marziali in collaborazione con A.s.d. Shinryu Karate Trieste e l’attività fisica di nuoto presso il polo natatorio Bruno Bianchi in collaborazione con il Centro Federale Trieste della F.I.N. e l’Associazione Lunga Vita Attiva. Infine, dal 25 al 27 ottobre in collaborazione con Centro Cardiovascolare l’attività di Nordic Walking sarà promossa per il Track Tour Trieste 2017. Si rinnova anche quest’anno la disponibilità della LILT ad offrire durante il mese sedute di benessere con la tecnica di Cranio Sacrale Biodinamico in collaborazione con la Scuola di Cranio Sacrale Biodinamico e l’Associazione “Respiro di Vita” di Trieste. 

Infine, presso la Scuola di Eataly Trieste, a cura della LILT, tre incontri di cultura e educazione alimentare sul tema “Alimentazione e Prevenzione: Qualità del cibo è qualità della vita” dalle ore 16 alle 17.30 il 4 ottobre, 11 ottobre e 25 ottobre.

Informazioni e prenotazioni per le attività fisiche presso la sede della LILT telefonando allo 040 398312 con orario 9-12 dal lunedì al venerdì.

#METTILOKO BARCOLANA 2017. Anche quest’anno la presenza in Barcolana della Prevenzione verrà portata dagli equipaggi femminile dell’UFO Poison e maschile della VictorX, che gareggeranno sostenendo la LILT FVG e la campagna Nastro Rosa 2017. La bandiera LILT del “Prevenire è Vivere”, sventolerà sul rimorchiatore della giuria della TripMare per ricordare a tutti i partecipanti che la prima azione per vincere i tumori è fare prevenzione. 

#METTILOKO TUMORE MAMMELLA. A livello nazionale il tumore alla mammella risulta essere la neoplasia principalmente diagnosticata in tutte le fasce d’età del genere femminile: il 41% dei casi si riscontra nelle donne tra 0-49 anni, il 35% in quelle tra 50-69 anni, mentre il 22% è diagnosticato nelle ultra 70enni (AIOM, 2017).

Tra tutti i casi di tumore diagnosticato nella popolazione femminile, quello della mammella ha un’incidenza in costante aumento con 50.500 nuovi casi all’anno

Va però sottolineato che si registra un calo sensibile della mortalità (-2,2%) che sicuramente è attribuibile anche all’introduzione dei programmi di screening. 

A Trieste, nel 2016, si sono registrati 264 nuovi casi di cui 34 con insorgenza in età inferiore ai 50 anni; per quanto riguarda i dati in riferimento al primo semestre del 2017 ci sono stati 137 tumori di nuova insorgenza di cui 20 con età inferiore ai 50 anni, pari al 13%.

Tra i fattori di rischio più influenti per i tumori della mammella troviamo stili di vita scorretti quali diete squilibrate e povere di frutta e verdura, l’abuso di alcol e l’inattività fisica.

#METTILOKO DIAGNOSI PRECOCE. Dal momento che la curva di incidenza del tumore alla mammella aumenta in modo esponenziale fino all’età della menopausa per poi stabilizzarsi e ricominciare a crescere dai 60 anni, l’attenzione ai controlli periodici e all’autoispezione del seno è molto importante. La LILT Nazionale consiglia di educare già le ragazze a prendere confidenza con il proprio seno e ad effettuare l’autopalpazione mensile, alle giovani donne dai 25 ai 30 anni di effettuare annualmente una visita senologica con esame ecografico e alle donne dai 40 ai 50 anni di effettuare annualmente adeguati controlli senologici clinico-strumentali (visita, eco e mammografia). L’adesione ai programmi di screening in Italia ha dimostrato che la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è pari all’87% (con un aumentato del 1,5% rispetto al 2016). Questo dato risulta essere tra i più alti sia rispetto alla media europea (81,8%) che a quella del Nord Europa (84,7%). Ricordiamo che la diagnosi precoce è necessaria per garantire il miglior successo terapeutico, grazie anche ai progressi della ricerca biomolecolare che permettono di classificare in modo sempre più specifico questo tumore e di valutare anche la sua risposta ai farmaci.

“Siamo molto lieti di ospitare anche quest'anno in questa Sala la cerimonia di inaugurazione della campagna di prevenzione “Nastro rosa”, perché il Consiglio Comunale, in quanto organo di indirizzo politico-amministrativo, rappresenta il cuore pulsante dell'Ente locale, il cui obiettivo prioritario è la tutela della salute e della qualità di vita per tutti i suoi abitanti. E' dunque nostro dovere di Amministratori accompagnare e sostenere ogni azione che abbia finalità di prevenzione sociosanitaria e di corretta informazione nei confronti della cittadinanza, che sia cioè diretta a promuovere il benessere della comunità anche attraverso la diffusione delle conoscenze sull’importanza dell'alimentazione, dell'attività fisica, della puntuale adesione ai programmi di screening, e in generale degli stili di vita corretti. Un valore aggiunto, nel caso specifico, è dato dal fatto che queste azioni sono messe in campo da soggetti autorevoli e competenti come la LILT e l'ASUITs, che colgo l'occasione di ringraziare per il costante impegno con cui portano avanti queste importanti iniziative di sensibilizzazione” ha commentato Carlo Grilli, Assessore ai Servizi e Politiche Sociali, Comune di Trieste.

“Il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare la popolazione femminile sull’importanza dei corretti stili di vita, - ha detto Bruna Scaggiante, Presidente LILT Trieste - dei controlli senologici regolari e dell’adesione ai programmi di screening per contrastare il tumore alla mammella. Come consuetudine per questa campagna verranno offerte le visite senologiche di prevenzione gratuite privilegiando le donne sotto i 50 anni e che non hanno usufruito delle visite nei due anni precedenti. Durante il mese di ottobre saranno inoltre numerose le iniziative di promozione della salute che quest’anno vedranno in primo piano l’attività fisica e non mancherà l’illuminazione in rosa del Ponte Curto che, grazie alla sensibilità del Comune, rimarrà di questo colore per tutto il mese.”

“Tutte noi donne sappiamo che il tumore dalla mammella continua a essere il nostro big killer, - ha detto Emanuela Fragiacomo, Direttore Sanitario dell’ASUITs - e negli ultimi anni l’incidenza della malattia è in aumento e aumenta in particolare nelle donne giovani, in età compresa tra i 25 e 50 anni. Abbiamo delle armi importanti a disposizione la prima è la prevenzione, è determinante condurre uno stile di vita sano. Altro strumento è la diagnosi precoce tutte noi donne dobbiamo aderire allo screening mammografico, ancora oggi la percentuale di donne che aderiscono è troppo bassa. Quindi se abbiamo tra i 50 e i 69 anni andiamo a fare la mammografia. Anche le donne più giovani che non vengono chiamate per lo screening devono prestare attenzione alla prevenzione e alla diagnosi precoce e per questo il nostro Centro Sociale Oncologico offre in questo periodo delle visite gratuite in particolare alle donne giovani, ogni donna che ha anche un piccolo sospetto deve rivolgersi al suo medico di medicina generale. Di tumore al seno si può guarire e la mortalità è in continua diminuzione, ma la prevenzione e la diagnosi precoce restano le nostre armi più importanti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento