Giornata della prevenzione dermatologica, quasi 300 persone visitate nel gazebo allestito in piazza della Borsa

E' importante non sottovalutare l'importanza della prevenzione e seguire le raccomandazioni del dermatologo quando ci si espone al sole

L’iniziativa di screening dermatologico di ieri ha riscosso grande apprezzamento e partecipazione da parte delle persone di tutte le età che si sono recate in piazza della Borsa per un controllo gratuito. La Giornata di Prevenzione Dermatologica, promossa dalla Clinica Dermatologica dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste, in collaborazione con la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) e il Comune di Trieste è stata pensata proprio per andare incontro alle persone nel centro della città, con lo scopo di intercettare in particolare coloro che non si sottopongono a controlli abituali. Questi momenti di incontro con la cittadinanza hanno lo scopo di dare informazioni utili alla prevenzione e di evidenziare eventuali situazioni a rischio che possono essere subito prese in carico dai servizi preposti.

<<La prevenzione funziona – ha commentato Antonio Poggiana, Commissario Straordinario di ASUITs -, e l’alleanza con le associazioni di volontariato come la LILT è fondamentale: grazie al lavoro di squadra siamo riusciti a valutare quasi 300 persone. La grande partecipazione all'iniziativa ha permesso anche di individuare delle situazioni a rischio>>.

E’ importante non sottovalutare le azioni di prevenzione, come un semplice controllo: quando diagnosticato e trattato in fase iniziale e precoce, il melanoma è curabile con un semplice intervento chirurgico.

Secondo la prof.ssa Zalaudek, direttrice della Clinica Dermatologica di ASUITs, è importante conoscere tutte le possibili azioni di prevenzione da attuare quando ci esponiamo al sole.

Le raccomandazioni per tutti (bambini e adulti) sono:

- evitare le scottature (eritemi solari)

- evitare esporsi in modo eccessivo e senza protezione durante le ore tra le 11:00-15:00

- effettuare auto-esami regolari da soli o con l’aiuto di altre persone, eventualmente con l’ausilio di fotografia in modo da poter effettuare dei controlli nel tempo

- se si hanno tanti nei (cioè più di 50, con diametro superiore a 5mm) o familiarità di melanoma (storia di melanoma in membri della famiglia di primo grado) è importante eseguire controlli regolari

- in caso della comparsa recente di una nuova macchia pigmentata o rossa, con rapido accrescimento dai 40 anni in poi, in caso di cambiamenti recenti di forma e/o colore e/o superficie e/o sintomi di prurito di un nevo pre-esistente, è bene rivolgersi sempre al proprio medico di medicina generale, che indirizzerà ad uno specialista.

CREAUS/PC

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 10 ottobre OBESITY DAY 2019: PESO E BENESSERE

  • “Con-Vivere” e vivere con il tumore al seno metastatico

  • Servizi amministrativi Distretto 3

  • Giornata mondiale dell’osteoporosi

  • BRA Day 16 ottobre

Torna su
TriestePrima è in caricamento