GLI SPECIALIZZANDI IN UROLOGIA DELL’UNIVERSITA’ DI TRIESTE RITORNANO A SPECIALIZZARSI A TRIESTE

L'ateneo triestino torna ad essere la sede di fine percorso per gli specializzandi in Urologia della Scuola di Specialità che fa capo alla Clinica Urologica di Trieste

Dopo alcuni anni di pausa forzata, legati all’applicazione della Legge Gelmini, che aveva reso la Scuola di Specializzazione in Urologia di Trieste “succedanea” a quella di Verona, la Scuola di Trieste riprende a specializzare i propri medici a Trieste.

Istituita nel 1978 dal Prof. S. Rocca Rossetti, La Scuola di Specializzazione in Urologia di Trieste ha iniziato a specializzare i primi urologi nel 1983, anno in cui si sono usciti i primi iscritti. Da allora hanno conseguito la specialità a Trieste 106 medici.

L’attività didattica della Clinica Urologica comprende l’insegnamento dell’Urologia per gli studenti del CdLS in Medicina e Chirurgia, nonché la maggior parte degli insegnamenti relativi al percorso di formazione specialistica. Vengono inoltre svolte lezioni per studenti infermieri del CdL di Scienze Infermieristiche e del CdL in Ostetricia afferenti all’IRCCS “Burlo Garofolo”.

La Clinica Urologica è inoltre sede di due Master Universitari di II livello: “Chirurgia Andrologica e Disforia di Genere”, e “Ecografia Urologica, Andrologica e Nefrologica”.

Oggi alle 14:30, presso l’aula magna “Rita Levi Montalcini” di Cattinara, sarà quindi un momento particolarmente importante e significativo per il Dipartimento di Scienze Mediche Chirurgiche e della Salute e per tutto l’Ateneo Triestino, poiché è prevista la discussione di laurea dei due specializzandi provenienti dalla Scuola di Trieste, dott. Giovanni Chiriacò e dott. Nicola Pavan. 

Potrebbe interessarti

  • Ictus ischemico cerebrale acuto

I più letti della settimana

  • Giornata della prevenzione dermatologica, quasi 300 persone visitate nel gazebo allestito in piazza della Borsa

  • Ictus ischemico cerebrale acuto

Torna su
TriestePrima è in caricamento