Edilizia: intesa con Università per abbattere barriere architettoniche

Ok a progetto da 170 mila euro con atenei Ud e Ts

Trieste, 14 feb - Via libera dell'esecutivo regionale all'accordo attuativo con i dipartimenti di Ingegneria e Architettura delle Università di Udine e Trieste per la mappatura delle barriere architettoniche in Friuli Venezia Giulia. Con un apposito provvedimento adottato oggi dalla giunta, su proposta dell'assessore alle Infrastrutture, si avvia e finanzia la collaborazione scientifica interistituzionale già attivata la scorsa estate dai tre soggetti coinvolti sul tema dell'accessibilità.

L'accordo mira a sostenere il lavoro di ricerca e di studio per la costruzione di un sistema scientifico validato attraverso il quale definire, catalogare e censire in modo omogeneo il livello di accessibilità dello spazio aperto e dell'ambiente edificato nei Comuni del Friuli Venezia Giulia. A questo scopo, particolare riguardo sarà riservato ai percorsi e agli edifici pubblici, avviando nel contempo un processo condiviso e propedeutico a orientare le future scelte di progettazione edilizia e di pianificazione territoriale.

L'accordo di cooperazione per la realizzazione del progetto di ricerca prevede un impegno economico e finanziario di complessivi 178 mila euro, di cui 96 mila a carico della Regione, mentre la restante parte verrà coperta in modo eguale dai due atenei con 40 mila euro ciascuno. La durata dell'accordo sarà biennale. ARC/AL/ep



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento