VIABILITÀ: 2 MILIONI PER BANDO SICUREZZA STRADALE NEI COMUNI

Trieste, 20 giugno - La Regione Friuli Venezia Giulia, su proposta dell'assessore regionale alle Infrastrutture e al Territorio Mariagrazia Santoro, ha stanziato 2 milioni di euro per la sicurezza stradale nei territori comunali.

Con il Bando rivolto ai Comuni per la messa in sicurezza dei punti critici con riferimento alle strade comunali e agli attraversamenti delle strade provinciali, regionali e statali entro i centri abitati e alla messa in sicurezza delle utenze deboli sulla base dei dati d'incidentalità del Centro Regionale di Monitoraggio della Sicurezza Stradale (CRMSS) la Regione potrà erogare fondi per sostenere le spese delle Amministrazioni comunali relative all'affidamento dei lavori e ai servizi.

Le spese finanziabili devono riguardare opere finalizzate alla realizzazione di rotatorie o alla messa in sicurezza di punti critici, a tutela in particolare di pedoni e biciclette. Sono finanziabili i progetti di messa in sicurezza di intersezioni puntuali (punti critici), con premialità per quelli che risolvano contestualmente eventuali criticità per le utenze deboli (continuità itinerari ciclabili, pedonali etc.).

L'entità del cofinanziamento regionale è al massimo di 600.000,00 euro e fino al 70% dell'opera per i Comuni non capoluogo, mentre di 500.000 euro fino al 50% per i Comuni capoluogo.

Sono previsti criteri di valutazione in relazione alle seguenti tematiche:
-Incidentalità del sito;
-Livello della progettazione presentata;
-Presenza nel progetto di almeno una soluzione per le utenze deboli;
-Quota di cofinanziamento dell'opera a carico del Comune.

ARC/PPD/com
 



Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento