«Alcatel, Serracchiani e Renzi intervengano per bloccare vendita dello stabilimento»

Interviene il portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale Andrea Ussai: «Siamo stufi di assistere alla vendita, delocalizzazione e chiusura di importanti stabilimenti industriali regionali, decise dalla multinazionale di turno»

«Il M5S chiede alla presidente Serracchiani e al governo Renzi di intervenire per bloccare la paventata vendita dello stabilimento Alcatel Lucent di Trieste». Sull’ennesima crisi occupazionale che riguarda il Friuli Venezia Giulia, interviene il portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale Andrea Ussai.

«Dopo le ultime dichiarazioni dei vertici di Alcatel Lucent Italia è chiaro che l’accordo per fusione con Nokia prevedrà la cessione del sito produttivo di Trieste e questo nonostante l’impresa gli riconosca ancora oggi “…un ruolo strategico… con un altissimo livello di competenze specialistiche”. Evidentemente - aggiunge Ussai - la necessità di “fare cassa” viene prima delle drammatiche ricadute sui livelli occupazionali e sulla produzione industriale che potrebbe subire il nostro territorio».

«Siamo stufi di assistere alla venditadelocalizzazione e chiusura di importanti stabilimenti industriali regionali, decise m5s fvg ussai cattinara-2dalla multinazionale di turno, solamente per aumentare i propri profitti. Stiamo parlando infatti di uno stabilimento che produce utilie che si è specializzato negli anni in prodotti tecnologici di punta a livello mondiale.Trieste non può perdere 850 posti di lavoro! – insiste il consigliere regionale - Il doppio di quelli impiegati presso la Ferriera di Servola e soprattutto in un settore così strategico per lo sviluppo del Paese. Presso lo stabilimento infatti non si effettua solamente la produzione di altissima tecnologia ma anche l’industrializzazione dei nuovi prodotti e l’assistenza diretta ai clienti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Anche in virtù del fatto che Alcatel Lucent siede al tavolo dell’Agenda Digitale, e che quindi beneficerà di importanti investimenti previsti dal nostro Paese, nelle prossime ore – annuncia Ussai - depositeremo un'interrogazione per capire se, come è stato fatto per la Ferriera di Trieste e per la “filiera del bianco”, anche questa volta la Regione ed il governo nazionale interverranno “mettendoci la faccia”, per difendere il lavoro e le prospettive industriali di uno stabilimento che per il numero di occupati e per l’altissima tecnologia – conclude - non può che rappresentare il nostro futuro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Geranio: i consigli per farlo crescere rigoglioso e forte

  • Addio alle mascherine all'aperto, ma a distanza di sicurezza: Fedriga firma l'ordinanza

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

Torna su
TriestePrima è in caricamento