Migranti, Serracchiani: «Adesso l'Italia è drammaticamente sola»

«Qualcuno spieghi a Conte il significato della parola “trattativa”»

«Un grande Paese fondatore dell'UE come l'Italia si è ridotto a non contare nulla nei massimi organismi europei, dove siamo rappresentati volta a volta dall'arroganza strapaesana di Salvini o dall'inesperienza sconcertante di Conte. Se prima eravamo in difficoltà, adesso siamo drammaticamente soli». Lo ha affermato la deputata del Pd Debora Serracchiani commentando gli accordi scaturiti dal Vertice Ue.

«Adesso possono suonare le trombe della propaganda e – ha aggiunto Serrracchiani - tentare di nascondere il fallimento e l'isolamento, ma ricordino che l'Italia ha avuto un ruolo quando ha saputo tessere alleanze mentre sappiamo che frutti dà la politica del 'tanti nemici tanto onore'».

Riferendosi alla “confessione” del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il quale dopo il Consiglio Europeo ha detto che «le conclusioni da solo le avrei scritte diversamente ma eravamo in 28», Serracchiani ha auspicato che «qualcuno spieghi rapidamente al premier Conte il significato della parola “trattativa” e poi gli dica come farla».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

  • Le salme di Matteo e Pierluigi arrivate in Questura, allestita la camera ardente

Torna su
TriestePrima è in caricamento