Apertura negozi a Pasqua e Pasquetta, Psi: «Solidarietà a lavoratori, datori di lavoro ingordi»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

In attesa che la legge regionale Bolzonello che impone la chiusura dei negozi nei superfestivi dia risultati, i socialisti rivolgono un augurio e un pensiero speciale in particolare a quei lavoratori che, pur non fornendo un servizio pubblico essenziale, dovranno recarsi a lavoro per Pasqua e Pasquetta per la voracità di certi insaziabili dirigenti e datori di lavoro.  Gianfranco Orel-5

Non è nuovo, d’altra parte, il caso della locale catena di supermercati che, anche nelle festività pasquali, ha deciso di tenere aperti i propri punti vendita.

Già a Natale infatti questi stessi lavoratori non furono evidentemente ritenuti degni di passare il 25 dicembre con i propri affetti.

Consapevoli che la liberalizzazione del commercio non ha aumentato i consumi ma soltanto impoverito le feste, reiteriamo a tutti i lavoratori un messaggio di solidarietà con i nostri migliori auguri.

     
Gianfranco Orel

Segretario Provinciale Partito Socialista Italiano -  Federazione di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento