Assestamento bilancio regione, Lauri (Sel): «150 milioni per rilancio economia e lavoro»

Lo afferma Giulio Lauri, capogruppo di Sel in Consiglio regionale, in riferimento all'assestamento del bilancio 2016

«La metà dei 336 milioni della manovra di assestamento, pari a circa 150 milioni di euro, sono misure destinate direttamente e indirettamente all'economia e al lavoro: a prescindere dalla possibilità o meno di intervenire con norme specifiche regionali sulla disciplina del lavoro, che è di competenza statale, è proprio sull'economia e sul lavoro che ancora una volta si incentra lo sforzo principale della Regione per dare un ulteriore impulso all'economia e uscire più rapidamente dalla crisi. E devo dire che se le politiche del lavoro che chiede il centrodestra sono dello stesso tipo di quelle fatte in passato, quando sono stati introdotti i voucher, noi pensiamo che sia meglio lasciare perdere, anzi, semmai che si debba agire in direzione esattamente contraria».  « »

Lo afferma Giulio Lauri, capogruppo di Sel in Consiglio regionale, in riferimento all'assestamento del bilancio 2016.

Lauri ha quindi elencato le voci del provvedimento che produrranno direttamente o indirettamente effetti positivi sull'economia e sul lavoro, citando i 33,5 ml per le attività produttive, i 20 del PAR, i 45 destinati all'agricoltura, i 40 agli investimenti in infrastrutture e edilizia e i 19,5 all'ambiente e alla protezione civile destinati alle opere pubbliche per la manutenzione del territorio, cui vanno sommati i 28 per le politiche attive e passive del lavoro. 

«È un buon assestamento - ha continuato Lauri - e tutto si può dire salvo che non contenga scelte politiche: questi interventi, così come l'aumento delle risorse per gli enti locali, la sanità e il sostegno al reddito, sono frutto di precise scelte politiche e sono possibili perché in questi anni difficili non solo abbiamo operato una vera e propria azione di risanamento del bilancio della Regione, come dimostra anche l'azione su Mediocredito, ma contemporaneamente abbiamo fatto importanti riforme ed è a esse che ora, anche con questa manovra, stiamo dando gambe, con risultati che presto dovrebbero cominciare anche a essere concretamente percepibili dai cittadini».

«Emblematico è il caso della sanità: non solo dopo anni e anni con questo assestamento finalmente il suo bilancio è risanato, ma ora essa gode anche di maggiori risorse per attuare le scelte politiche compiute in questi anni: gli investimenti sui centri di assistenza primaria, il fatto che i cittadini del FVG hanno un trattamento diverso e più favorevole sui ticket, la possibilità che ora hanno di avvalersi delle cure odontoiatriche gratuite senza dover ricorrere al privato, solo per fare alcuni esempi; per non parlare poi, per quanto riguarda il sociale, di quella misura di sostegno al reddito che abbiamo fortemente voluto dopo che il centrodestra aveva cancellato il reddito di cittadinanza non appena arrivato alla guida della regione nel 2008».

«Voglio dire al presidente Tondo - conclude Lauri - che affermare che questo è un assestamento da prima repubblica è una pura affermazione propagandistica: per capacità di operare scelte politiche e di invertire il trend dei finanziamenti a pioggia all'universo mondo è esattamente il contrario e, nonostante non è detto che i risultati si vedano subito, stiamo lavorando bene compiendo scelte di risanamento doverose e, contemporaneamente, facendo quelle riforme difficili che il centrodestra ha prima annunciato e poi rinviato per anni non riuscendo a portarle a termine».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

  • Acqua alta sulle rive e piazza Unità, allagamenti anche a Muggia e Grado (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento