Austria ritira legge sui consolati, Serracchiani: «Scelta saggia»

«Le minoranze linguistiche sono elemento costitutivo di larghi territori d'Europa e richiedono di essere tutelate come valore e arricchimento»

«Il Governo austriaco ha fatto una scelta di saggezza, come abbiamo subito auspicato». Ha commentato così la deputata Pd Debora Serracchiani il ritiro del disegno di legge che prevedeva l'apertura dei consolati austriaci ai sudtirolesi di lingua tedesca e ladina.
Per Serracchiani «le minoranze linguistiche sono elemento costitutivo di larghi territori d'Europa e richiedono di essere tutelate come valore e arricchimento. Soprattutto su una parte del nostro confine nordorientale sono testimonianza di guerre e sofferenze, ma anche di nuova convivenza e di dialogo, con l'Austria come con la Slovenia».
«Confido nell'approccio che finora si è dimostrato vincente su ogni tipo di rivendicazione meramente identitaria e - ha concluso - auspico che possa essere sempre più intenso e condiviso».
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

  • Spari a Barcola: è un avvocato l'arrestato per spaccio di droga

Torna su
TriestePrima è in caricamento