Bandiere rosse sul Carso, Babuder: "Devono essere autorizzate"

L'interrogazione del Consigliere comunale Michele Babuder. I drappi rossi sono stati apposti in occasione della “Festa del 1° maggio” in molte aree dell’altipiano carsico

Il Consigliere comunale Michele Babuder ha presentato al Sindaco in Consiglio comunale un'interrogazione inerente l'apposizione in Carso di drappi rossi su case, alberi, edifici pubblici dell'altipiano carsico.

"Stando al Regolamento di Polizia urbana, approvato con Deliberazione consiliare n. 8 del 10 marzo 2017 - si legge nell'interrogazione -, tali affissioni dovrebbero essere preventivamente autorizzate".

Pertanto Babuder interroga il primo cittadino e gli assessori competenti se l'apposizione dei drappi sia stata autorizzata e quali azioni vogliano adottare per farli rimuovere.

Di seguito il testo integrale:

INTERROGAZIONE

Oggetto: collocazione di “bandiere rosse” su pali dell’illuminazione ed edifici in Carso CONSIDERATO che, anche quest’anno, in occasione della “Festa del 1° maggio” in molte aree dell’altipiano carsico sono stati apposti innumerevoli drappi rossi su strutture e manufatti pubblici, in particolare su pali dell’illuminazione, alberature nonché pareti di edifici pubblici e privati ma sopra la pubblica via;

RACCOLTE innumerevoli segnalazioni di residenti e cittadini che rilevano l’assoluta arbitrarietà delle installazioni in parola;

RILEVATO che il vigente Regolamento di Polizia urbana – approvato con Deliberazione consiliare n. 8 del 10 marzo 2017 - all’art. 5, C. 1 prevede: “è soggetta a preventiva autorizzazione del Comune, previa richiesta scritta, la collocazione di luminarie, addobbi e festoni lungo le strade cittadine o piazze nonché sulle facciate di edifici ..” e, inoltre, al C. 2: “negli allestimenti possono essere utilizzati come supporti i pali di sostegno dell’illuminazione pubblica dopo preventiva autorizzazione del gestore, i manufatti comunali dopo previo nulla osta dell’Amministrazione …”
Tutto ciò premesso

SI INTERROGANO

Il Sindaco e l’assessore competenti – unitamente ai loro Uffici – per conoscere:

I. se le summenzionate installazioni siano state autorizzate dall’Amministrazione comunale e dal gestore della rete dell’illuminazione pubblica;
II. quali azioni intendano adottare per far rimuovere le collocazioni apposte in eventuale contrasto con quanto disciplinato dal Regolamento in parola.

Potrebbe interessarti

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Gusti estivi, idee per 4 ricette sfiziose a base di zucchine

  • Requisiti Reddito di cittadinanza, come fare domanda e quali regole rispettare

  • Gli effetti benefici dell'anguria, il frutto più atteso dell’estate

I più letti della settimana

  • Porsche "impazzita" abbatte un semaforo: tragedia sfiorata in viale Miramare

  • Avvistato squalo volpe nelle acque del golfo di Trieste

  • Svizzera-Trieste: autista abbandona pullman con 55 bambini all'autogrill per andare a Jesolo

  • Carico da oltre 9 tonnellate rovina addosso ad una macchina, illesi gli automobilisti

  • Trauma cranico dopo un tuffo in Val Rosandra: soccorso un 17enne

  • Auto contro linea 11 in via Foscolo: sei feriti nell'autobus (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento