Benzina agevolata, Scoccimarro: "Pronti a difenderci dall'Europa"

L'assessore: "Abbiamo un mese di tempo per presentare la nostra memoria difensiva: l'intenzione è quella di sostenere la norma di fronte a richieste che rischiano di danneggiare un intero territorio."

L'assessore regionale ad Ambiente ed Energia Fabio Scoccimarro rende noto che la Commissione europea ha depositato la settimana scorsa il ricorso alla Corte di Giustizia per violazione della Direttiva sulla tassazione dei prodotti energetici, con la quale si chiede all'Italia di abbandonare il regime agevolato previsto dalla legge regionale 14 del 2010.

"A rischio un intero territorio"

"Abbiamo un mese di tempo per presentare la nostra memoria difensiva: l'intenzione - spiega l'assessore - è quella di sostenere la norma di fronte a richieste che rischiano di danneggiare un intero territorio."

"L'auspicio - prosegue Scoccimarro - è che la nuova governance che emergerà dalle elezioni di maggio, e che si strutturerà nel corso del 2019, si impegni per creare un regime unico europeo di tassazione dei Paesi membri sui prodotti petroliferi."

"Nel frattempo - conclude l'assessore - siamo già al lavoro con l'avvocatura della Regione per fornire elementi utili agli avvocati dello Stato al fine di tutelare la nostra autonomia e, non ultima, la nostra economia di area di confine."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento