Benzina agevolata, Scoccimarro: "Nuova azione per salvare sconti regionali"

L'assessore regionale, nel corso dell'incontro con il sottosegretario di Stato agli Affari europei, Luciano Barra Caracciolo, che si è dichiarato "disponibile a sostenere la linea difensiva adottata dalla Regione, che risulta assolutamente lecita"

La contestazione della Commissione europea davanti alla Corte di Giustizia per violazione della direttiva sulla tassazione dei prodotti energetici, con la quale si chiede all'Italia di abbandonare il regime agevolato previsto dalla legge regionale 14 del 2010, che consente ai residenti del Friuli Venezia Giulia di usufruire della riduzione del prezzo finale del carburante. È stato questo il tema affrontato dall'assessore regionale ad Ambiente ed Energia, Fabio Scoccimarro, nel corso dell'incontro odierno con il sottosegretario di Stato agli Affari europei, Luciano Barra Caracciolo.

Benzina agevolata, Scoccimarro: "Pronti a difenderci dall'Europa"

Massima disponibiità

In merito, Scoccimarro ha rimarcato "di aver trovato da parte del sottosegretario e degli uffici preposti massima disponibilità per sostenere la linea difensiva adottata dalla Regione, che risulta assolutamente lecita". L'assessore ha quindi precisato che "le Avvocature della Regione e dello Stato ora predisporranno una memoria per tutelare l'autonomia del Friuli Venezia Giulia e, contestualmente, l'economia dell'area di confine. Inoltre, nei prossimi giorni, assieme all'assessore Fvg alle Finanze, Barbara Zilli, incontreremo i principali portatori d'interesse coinvolti nella vicenda e creeremo un tavolo di confronto con tutti gli addetti ai lavori al fine di valutare le contromisure da mettere in atto".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Fabio Scoccimaro ti consiglio di mandare alla Commissione Europea una foto della fila di tutti quelli che dalle zone confinarie vanno a fare rifornimento altre confine portando i soldi e lavoro in Slovenia...... a scusa mi dimenticavo che anche la Slovenia fa parte della comunità e che quindi dei benzinai Triestini se ne possono fregare.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Donna investita tra via Carducci e passo Pecorari (FOTO)

  • Cronaca

    Addio a Don Giuseppe Markuža, parroco di Sgonico

  • Cronaca

    Morde un dito e sputa in faccia alla guardia giurata: denunciato

  • Cronaca

    Danneggia un cippo di pietra e scappa: la Polizia Locale lo rintraccia

I più letti della settimana

  • Scomparso in val Rosandra, ritrovato il corpo senza vita

  • "Pensione lager" per cani: Trieste su Striscia la Notizia

  • Distrutti in porto 2500 ricambi Hyunday e Kia

  • Film Hollywoodiano a Trieste: tutti i provvedimenti di viabilità

  • Esplosione in via San Marco, persona all'ospedale

  • "Voglio assumere ma nessuno è disposto a lavorare", lo sfogo di un'imprenditrice

Torna su
TriestePrima è in caricamento