Bilancio, Bolzonello (Pd) a Riccardi e Zilli: «Basta spot, noi abbiamo finanziato il sistema»

«Con i 19 milioni sui quali insinuano, abbiamo finanziato il sistema consorzi per le infrastrutturazioni, il gli scorrimenti delle graduatorie, abbiamo garantito soldi per far ripartire le attività produttive»

«Di che mancette elettorali parlano gli esponenti delle Giunta Fedriga? Non hanno nemmeno idea di dove andare a parare e quindi ripiegano sulla cosa che gli viene più facile: incendiare il dibattito. Parlano di immigrati, parlano di macerie, parlano di mancette, ma su imprese, sostegno alle famiglie, ripresa e sviluppo non sentiamo nulla. Non si sente niente che non sia uno spot elettorale». A dirlo è il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello commentando le dichiarazioni degli assessori regionali Riccardo Riccardi e Barbara Zilli in materia di bilancio.

Secondo Bolzonello «Mancette e poste puntuali non hanno fatto parte della cultura delle precedente amministrazione di centrosinistra. Parlano di poste puntuali proprio loro, quando in epoca Tondo si assisteva alla sfilata di richieste che venivano più o meno assecondate. E difatti, chi ha fatto parte della giunta Tondo, per semplice pudore, non avrebbe potuto parlare di mance e mancette. Lo ha fatto l'assessore Zilli, del tutto a sproposito e spero inconsapevolmente».

«Mai come nella passata legislatura - continua l'esponente del Pd - sono state ridotte all'osso le poste puntuali. Noi, con quello schema non abbiamo nulla a che fare, il sistema delle poste puntuali è stato quasi totalmente spazzato via nella precedente legislatura, salvo alcuni interventi urgenti e importanti. E dunque, con i 19 milioni di cui parlano e sui quali insinuano, abbiamo finanziato per esempio il sistema consorzi perché realizzasse le infrastrutturazioni necessarie, il sistema degli scorrimenti delle graduatorie, abbiamo garantito soldi subito per far ripartire le attività produttive e dare un futuro alla regione. Insomma, un sostegno per far ripartire l'economia, per aiutare le famiglie (si pensi al bonus bebè). Parlare di mancette, dunque, non è solo del tutto fuori luogo, ma è un'assoluta mancanza di rispetto e gratuita denigrazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Minorenne picchiato da un 'ambulante': il racconto della vittima

Torna su
TriestePrima è in caricamento