Nel bilancio stop alla vendita delle azioni Hera, i Cinque Stelle alla Lega: "Ieri sì, oggi no: imbarazzanti"

Critico il pentastellato Paolo Menis anche sulla gestione della Tari: "C'è bisogno di un assessore che ci lavori costantemente e non solo per qualche giorno ogni anno" 

"La Lega che rivendica di non aver venduto azioni Hera dopo averlo fatto per tre anni consecutivi è uno degli aspetti più imbarazzanti della presentazione del bilancio comunale". Paolo Menis del Movimento Cinque Stelle non usa mezzi termini per commentare la presentazione del bilancio d'esercizio del 2019 avvenuta oggi 5 marzo a Trieste attraverso la relazione del vicesindaco nonché assessore competente Paolo Polidori.

Le parole di Polidori

L'esponente leghista aveva infatti rivendicato la scelta definita "strategica" di non vendere le azioni Hera, in quell'operazione che all'interno della Giunta avrebbe incontrato la contrarietà dell'assessore alla Cultura e già "titolare" del Bilancio, Giorgio Rossi. “Per le azioni Hera di proprietà dell’amministrazione – così Polidori – ho deciso di non venderle per riuscire ad ottenere un introito consistente dal loro rendimento”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conti ok e niente aumenti delle tasse per il 2020

La critica al vetriolo di Menis

Oltre a contestare l'operato dell'esponente della Lega in merito alle azioni Hera, Paolo Menis ha puntato il dito sull'aumento della Tari, l'unica tassa che dovrebbe subire delle modifiche nel corso del 2020 perché, come affermato dal vicesindaco, "viene decisa da Ausir, un ente sovraordinato rispetto al Comune”. Un'affermazione che non è andata già al pentastellato. "E' assurdo colpevolizzare l'Ausir per l'aumento della tassa sui rifiuti. In quattro anni questa giunta si è completamente disinteressata del problema della gestione dei rifiuti". "Il costo di raccolta e smaltimento può essere ridotto - ha concluso Menis - ma c'è bisogno di un assessore che ci lavori costantemente e non solo per qualche giorno ogni anno". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Il virus in Croazia preoccupa Lubiana, al vaglio l'ipotesi di toglierla dalla lista dei paesi sicuri

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

Torna su
TriestePrima è in caricamento