Camber omaggia Riccardi, candidato in Regione, con un "agnello sacrificale"

Forza Italia appoggia il capogruppo regionale alle prossime elezioni, e l'ex senatore si presenta alla convention di partito con l'agnellino "Debora"

Ingresso in sala ad effetto durante la convention di Forza Italia all'Hotel Savoia: l'ex senatore Giulio Camber varca la soglia tra gli applausi con un agnellino di nome Debora trasportato in un cestino. Ha tirato quindi la volata al capogruppo in Regione Riccardo Riccardi, in vista dell'appuntamento elettorale del prossimo anno. Lo riporta in un servizio l'emittente locale Telequattro, che riferisce le parole di Camber: «Speriamo che Debora si metta in salvo e vada a Roma, in caso contrario non so quale sarà il suo destino» chiaro il riferimmento alla presidente della Regione, al cui posto Camber immagina già Riccardi, da lui definito «La carta migliore per poter vincere la partita della Regione. Lui per me non è da considerarsi un candidato di partito o un candidato di una coalizione quanto invece il miglior soggetto tra maggioranza e opposizione. Questa è una regione particolarmente complessa e prersenta dei problemi molto delicati».

Secondo l'ex senatore il rischio è che al Fvg venga tolta la sua autonomia, per questo appoggia la candidatura di Riccardi: «Perdere l'autonomia significa rinunciare a qualche migliaio di Euro per il cittadino, che si troverebbe a dover pagare di più perché perderebbe una serie di benefici di cui gode per norma costituzionale».
Così replica Riccardi: «Il giudizio di Giulio Camber può solo rendermi orgoglioso di questo sostegno importante e mi rendo disponibile a questa battaglia».

Parole di approvazione anche dalla coordinatrice regionale Sandra Savino: «La candidatura di Riccardi per noi è irrinunciabile, è una persona di grandissimo valore e di grandissima esperienza, un uomo di mediazione, e quindi la Regione nelle mani di Riccardi sarà sicuramente una Regione d'eccellenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

  • Auto con 5 persone si cappotta a Santa Croce: tre minori al Burlo

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento