Chiusure festive, Bolzonello (Pd): «Noi dalla parte delle famiglie, la Lega no»

«La regolamentazione sugli orari dei negozi e sul tetto alle aperture festive era ed è una norma di buon senso a tutela del commercio e delle famiglie»

«La regolamentazione sugli orari dei negozi e sul tetto alle aperture festive era ed è una
norma di buon senso a tutela del commercio e delle famiglie
. Noi siamo rimasti coerentemente su questa posizione. Chi invece, in passato, ha costruito spot elettorali in tal senso, pare abbia cambiato idea».
A dirlo è il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello, commentando le dichiarazioni dell'assessore alle Attività produttive, Sergio Bini sul tema del commercio e in particolare delle chiusure festive dei negozi.

«È sbagliato pensare che si combatte contro i mulini a vento: nostro dovere è anche quello di farci portavoce di una comunità, delle molte famiglie del Friuli Venezia Giulia. Noi pensiamo che vada stimolato un dibattito sul fronte nazionale per arrivare a risposte chiare sul tema della regolamentazione degli orari commerciali, da troppo tempo fermo in Parlamento. Questa la consideriamo una scelta di equità per tutti gli operatori commerciali e cittadini del Fvg. Così abbiamo fatto nella passata legislatura, con la nostra legge poi impugnata dal Governo, e su questa posizione continuiamo a insistere. Chi manca di coerenza, invece, è proprio la Lega e Fedriga che ora per bocca del suo assessore china il capo ai colossi della grande distribuzione. Le famiglie andavano protette quando si era all'opposizione, ora, prendiamo atto, non più».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Errore tecnico dell’Inps nel calcolo delle pensioni di dicembre e gennaio: ecco cosa fare

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • Frontale tra due auto sulla SP1: tre persone estratte dai Vigili del Fuoco

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

Torna su
TriestePrima è in caricamento