Giulio Lauri(SEL): «Situazione Alcatel Trieste dai contorni incerti»

Il consigliere regionale di Sinistra Ecologia e Libertà, Giulio Lauri: «l'amministratore delegato di Alcatel-Lucent ha usato frasi ambigue, bisogna che il Governo Nazionale faccia pressioni su Alcatel e la sua partecipazione all'Agenda Digitale. Commesse ad aziende che fanno perdere posti di lavoro sono un paradosso»

Fuori dai cancelli dello stabilimento Alcatel-Lucent di Trieste, il consigliere regionale Giulio Lauri di SEL non usa mezzi termini «È necessario che la Presidente Serracchiani faccia pressioni sul Governo, perchè è assurdo che soldi pubblici investiti per commesse ad aziende che lavorano in questi settori, siano causa non di nuovi posti di lavoro, ma di dismissioni e delocalizzazioni».

Aggiungendo ancora: «L'amministratore delegato Michel Combes è stato molto ambiguo nelle sue dichiarazioni a Parigi davanti alle parti sindacali. Il mantenimento degli stabilimenti produttivi non sarebbe contemplato, ma gli stessi lavoratori confermano che non c'è una separazione per questo stabilimento tra la parte produttiva e quella di ricerca e sviluppo. Quindi innanzitutto si tratta di capire meglio le intenzioni dell'azienda e soprattutto interessare la Presidenza del Consiglio e il Ministro dello Sviluppo Economico per tutelare soldi pubblici e posti di lavoro. Devono assumersi un serio impegno in questo senso»

«Per Trieste sarebbe altrimenti un disastro dal punto di vista occupazionale», dichiara poi concludendo il consigliere Lauri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimagrire in fretta, i trucchi per accelerare il metabolismo

  • Rissa tra giovani armati di bastoni in largo Barriera, indagini della Polizia

  • "Scambio di persona", spunta un'altra versione sull'aggressione a Muggia

  • Lite in via Carducci, intervento della Squadra Volante

  • Segnala il furto di una macchina a Montedoro, ma per il Direttore e la Polizia non v'è traccia

  • Pugno di ferro del Questore, giù la saracinesca del bar Moderno

Torna su
TriestePrima è in caricamento