Danni da cinghiali, Piccin (FI): "Urgente cambiare la legge per il controllo della fauna selvatica"

La consigliera regionale di FI ha presentato in IV Commissione la proposta di legge nazionale n. 9 per consentire al Friuli Venezia Giulia di avvalersi dei cacciatori per prevenire i danni causati dalla fauna selvatica, in particolare dai cinghiali.

Presentata in IV Commissione, dalla consigliera regionale di FI Mara Piccin, la proposta di legge nazionale n. 9 per consentire al Friuli Venezia Giulia di avvalersi dei cacciatori per prevenire i danni causati dalla fauna selvatica, in particolare dai cinghiali.

"Quest'anno, al 9 settembre - ha fatto presente la Piccin -, la Regione ha già impegnato 1,226 milioni per la gestione della fauna selvatica, dei quali 960mila sono indennizzi per i danni alle auto, 145mila per l'agricoltura. Senza considerare che numerosi proprietari dei fondi agricoli riferiscono la difficoltà nel denunciare i danni o nel successivo accertamento degli stessi. Cambiare la norma nazionale per il controllo della fauna selvatica dunque è urgente".

L'esponente forzista è prima firmataria della Pdln (sottoscritta anche dal suo capogruppo, Giuseppe Nicoli) e ha spiegato come il provvedimento punti a modificare l'articolo 19 della legge quadro del 1992, prevedendo per il Friuli Venezia Giulia quanto già contemplato per le Province autonome di Trento e Bolzano. Ovvero che "l'attuazione dei piani di abbattimento possa essere effettuata anche da cacciatori soci delle riserve di caccia, coordinati dalle guardie venatorie dipendenti dalle amministrazioni pubbliche. Senza questa modifica è impossibile - ha sottolineato la Piccin - che le Regioni possano derogare alla norma statale, neppure se con competenza diretta in materia venatoria. Senza intervenire a livello nazionale, le Regioni continueranno ad avere le mani legate dinanzi a un problema che sta assumendo proporzioni enormi.

"L'emergenza - come ha messo in evidenza non da ultimo la consigliera - sta soprattutto in specie di cinghiali sempre più prolifiche e voraci, che si adattano a qualsiasi ambiente. E oltre al problema economico, che riguarda l'agricoltura, c'è quello della sicurezza stradale".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

  • Le salme di Matteo e Pierluigi arrivate in Questura, allestita la camera ardente

Torna su
TriestePrima è in caricamento