Differenziata a Muggia, l'ex sindaco Nesladek: «La strada è giusta, opposizione strumentalizza»

«Fariseo l'atteggiamento del centrodestra poichè in consiglio comunale hanno discusso e votato mesi fa una delibera che conteneva tutti i dettagli dell'operazione comprese le dimensioni dei contenitori»

«Infuria la polemica sulla differenziata. Personalmente sono convinto che la strada intrapresa sia quella giusta. Oltretutto inevitabile!» questo il giudizio dell'ex sindaco di Muggia Nerio Nesladek sulle recenti discussioni di Giunta e opposizione in tema rifiuti. Secondo Nesladek: «Se c'è stata qualche incertezza iniziale (i contenitori che arrivano contestualmente alle lettere e prima della campagna informativa già programmata...), a questa si rimedierà. Fariseo invece ritengo sia l'atteggiamento dell'opposizione (di certa opposizione soprattutto!) poichè in consiglio comunale hanno discusso e votato mesi fa una delibera che conteneva tutti i dettagli dell'operazione comprese le dimensioni dei contenitori».

«Molti - continua l'ex sindaco - (sempre dell'opposizione) hanno votato contro motivando il loro voto contrario con la mancanza della tariffa puntuale che l'Amministrazione comunque si è impegnata ad applicare quando il sistema sarà a regime. Alcuni si sono astenuti, ma nessuno ha motivato la contrarietà o l'astensione con la dimensione dei contenitori che ora sembra essere il loro maggiore cruccio. Delle due, quindi, l'una: o non hanno ritenuto importante questo aspetto che esplicitamente era evidenziato in delibera, oppure, e non me ne stupirei, non hanno approfondito il tema prima del voto».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«In tutti e due i casi - conclude - è lampante la strumentalizzazione. Sono convinto di due cose: bisogna proseguire senza tentennamenti verso la differenziata spinta e poi non bisogna ingigantire gli inevitabili problemi e disagi che una rivoluzione come questa inevitabilmente arreca. Anche se si potevano evitare alcunoi errori iniziali. Sempre si può fare meglio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Il virus in Croazia preoccupa Lubiana, al vaglio l'ipotesi di toglierla dalla lista dei paesi sicuri

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

Torna su
TriestePrima è in caricamento