Amministrative, Lauri (Sel): «Con Cosolini il vero cambiamento, il 19 giugno tutti a confermarlo»

Lo rileva il consigliere regionale Giulio Lauri

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Allora, tantissimi complimenti a Laura Marzi a Muggia e a Dario Raugna a Grado, ce l'hanno fatta in una situazione difficile e spero che potranno fare bene, costruendo un buon gruppo di amministratori e politiche attente alle ragioni del mondo del lavoro, dell'ambiente e dei più deboli.

Quanto a ‪#‎Trieste‬, resto dell'idea che oggi la mia città ha finalmente e di nuovo davanti a sé un FUTURO - il Porto, il turismo, il porto vecchio, il rapporto fra industria e ricerca - e questo soltanto grazie alle SCELTE fatte assieme alla Regione e al Governo da Roberto Cosolini e dalla sua Giunta. La Trieste che Dipiazza ci ha lasciato cinque anni fa sarà anche stata più pulita e con meno buche sui marciapiedi, ma il futuro economico di una città e il benessere di chi ci vive e ci lavora hanno poco a che fare con la quantità di cartacce per terra e con quelle buche che neanche Dipiazza, col patto di stabilità, avrebbe potuto riempire, e hanno invece molto a che fare con IL LAVORO, le politiche per L'AMBIENTE, IL WELFARE e il sostegno ai più deboli.

Economia e lavoro, ambiente, welfare: c'è qualcuno che abbia seguito un po' le cose negli ultimi cinque anni e nei cinque anni precedenti che pensa che Dipiazza in questi cinque anni avrebbe fatto meglio di Cosolini? C'è qualcuno che pensa che potrà fare meglio in futuro, cioè che Dipiazza sia in grado di traghettare questa città oltre gli anni della crisi, quella crisi che la sua amministrazione ancora non aveva avuto il tempo di sentire fino in fondo e che a Trieste è arrivata dopo?

Io penso davvero di no. Il problema allora è raggiungere tutti quei cittadini che al primo turno hanno fatto un'altra scelta, e in particolare quelli dei QUARTIERI PIU' POPOLARI, quelli che NON HANNO VOTATO e quelli che hanno votato il Movimento 5 stelle per spingere ancora di più sulla leva del cambiamento e spiegare a loro che con Dipiazza le cose non miglioreranno ma, semplicemente, si rifermeranno e torneranno indietro, e che invece con Roberto Cosolini quel CAMBIAMENTO che è iniziato, e che probabilmente su alcuni temi è stato ancora timido, può essere PORTATO FINO IN FONDO.

Non è facile ma possiamo e dobbiamo provarci perché la posta è troppo grande, ne va del futuro di questa città. Se ce la mettiamo tutta non sarà una fatica inutile, io sono convinto che POSSIAMO FARCELA

Giulio Lauri

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Consigliere regionale Sel

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Torna a salire il numero dei positivi in Fvg: 92 contagiati, Trieste la più colpita

  • Fermato fuori casa ma doveva essere in quarantena perché positivo: denunciato

  • Coronavirus: arriva la mappa dei contagi in FVG, interattiva e suddivisa per comuni

  • Coronavirus in Fvg: rallentano i contagi e i decessi, guarite 102 persone

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento