Bavisela 2016, Furlanic (Su) contro Carini: «Sfacciata campagna elettorale»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

A volte spiace veramente avere ragione. In tempi non sospetti chiesi al presidente della Bavisela (inutile citarne il nome visto quante volte è stato pronunciato oggi prima, durante e dopo la corsa), che riceve finanziamenti pubblici cospicui anche dal comune di Trieste, di farsi da parte essendosi anche proposto quale candidato sindaco.  Furlanic Che Ride

Mentre la legge prevede limitazioni di comunicazioni istituzionali e i consigli e le commissioni consiliari hanno limitate competenze anche per non favorire i candidati uscenti, il candidato sindaco ha sfruttato il suo ruolo di presidente della Bavisela per far campagna elettorale in modo sfacciato.

In questi mesi, se avesse voluto comportarsi in modo corretto ed etico avrebbe dovuto se non dimettersi quantomeno congelare il proprio ruolo di presidente della Bavisela. Oggi abbiamo capito chiaramente come mai non l'abbia fatto.

Iztok Furlanič,

presidente del Consiglio comunale e candidato sindaco di Sinistra Unita - Združena Levica

I più letti
Torna su
TriestePrima è in caricamento