Patto dell'alto Adriatico tra Dipiazza, Brugnaro e Popovic

Martedì in città il sindaco di Venezia Brugnaro e il sindaco di Capodistria Popovic

Incontro ieri pomeriggio, martedì 14 giugno, in centro città tra il candidato sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, il sindaco di Venezia Brugnano e il sidnaco di Capodistria Popovic.

Dipiazza non nasconde la sua soddisfazione per l'esito dell'incontro: «Condivisione di visioni, progetti da poter sviluppare insieme attingendo a fondi comunitari, nessun antagonismo tra Trieste, Venezia e Capodistria.  Questi sono i contenuti che voglio proporre ai miei cittadini, condividendoli da subito con loro, attraverso tavoli di lavoro tematici, come fa il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro». 

«Turismo, cultura, infrastrutture logistiche, portualità, ambiente - conclude Dipiazza -  sono tanti gli argomenti che ci uniscono e che possono rilanciare l'Alto Adriatico. Ringrazio Boris Popovic, Sindaco di Capodistria, per aver riconosciuto quanto feci durante il mio secondo mandato da Sindaco di Trieste, per migliorare le relazioni tra le nostre due città, tra i nostri due Paesi. Sarà importante anche il suo contributo, soprattutto per partecipare a bandi europei e transfrontalieri. E grazie ancora a Luigi Brugnaro che è pronto a darci tutto il suo appoggio». 

Il Sindaco di Capodistria Popovic ha posto l'accento «sull'impegno a collaborare su temi importanti come la portualità e l'ambiente, anche per la chiusura dell'area a caldo della Ferriera che impatta anche il loro territorio».

Brugnaro, nel corso del suo intervento ha sottolineato che «ci vuole programmazione, consapevolezza del ruolo del Nordadriatico. Daremo a Trieste tutto l'aiuto possibile, vogliamo una grande alleanza tra città per rispondere ai bisogni di tutti i cittadini, non contro qualcuno ma a favore di tutte le famiglie. Se lavoriamo insieme saremo la porta delle merci da Suez verso il Nord Europa: Trieste, Venezia e Capodistria, senza rivalità ma con un unico obiettivo. Il rilancio dei traffici portuali».