Pista ciclabile Campi Elisi, Dipiazza: «450 mila euro buttati, ultimo danno della giunta Cosolini»

Affondo del candidato sindaco del centro destra Roberto Dipiazza: «Siamo riusciti a fare una cosa che è fuori da quello che mente umana può pensare»

«La pista ciclabile in Campi Elisi, soldi europei buttati via per un'opera che mette i cittadini in pericolo e dimostra il poco rispetto che il Sindaco uscente ha per loro.  Oltre alla poca sicurezza della pista, sono stati eliminati tutti i posteggi per i cittadini del rione che lavorano e pagano le tasse».

E’ quanto afferma il candidato sindaco del centro destra Roberto Dipiazza sulla sua pagina Facebook ufficiale.

«E’ stato l’ultimo danno della giunta Cosolini – sottolinea Dipiazza. Siamo riusciti a fare una cosa che è fuori da quello che mente umana può pensare. Qui succederanno incidenti, abbiamo tolto centinaia di parcheggi. Io non riesco perché dobbiamo buttare via 450 mila euro di fondi europei per un progetto simile. Cosolini, questo non dovevi farlo». Roberto Dipiazza

«Con questo progetto – spiega un triestino intervistato da un collaboratore di Dipiazza – il candidato sindaco del centro sinistra avrà guadagnato 10 voti ma persi 10 mila. Tale pista è pericolosissima perché ci sono incroci ogni 50 metri. Hanno tolto moltissimi parcheggi in zona, senza considerare che abbiamo il polo natatorio proprio qui, una scuola, un’uscita della superstrada ed un ingresso ed uscita del porto. Non sappiano più dove parcheggiare la nostre autovetture. Non hanno minimamente interpellato i cittadini, realizzando tale progetto con una velocità straordinaria. E’ una pista ciclabile assolutamente non in sicurezza».

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • ... no spudar nel piatto che te magni...

  • veramente sono già da due anni che che si parla della pista alle riunioni sono venuti moltissimi ciclisti triestini, che hanno esporto le loro idee, la pista è costata fino ad ora 270.000mila euro fondi europei, l'unica cosa dovevano farla dato che i fondi scadevano quest'anno, logicamente potevano farla meglio, ma l'assessore........

  • Avatar anonimo di Luisa
    Luisa

    chi che ciol deisioni sul verde urbàn e sule ciclabili ga viagià ssai poco a l'estero. o se ga viagià poco ga imparà.. a l'estero, no so Munchen,le cilabili xè nette e definide, colorazion de l'asfalto sul rosso, corse divise con cordonata che rendi imposibile lo scavalcamento, come a Vienna.. qua i fa giusto per far..

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trovato un cadavere nel fiume di Lubiana: è Davide Maran, il ragazzo scomparso a marzo

  • Cronaca

    Vandalismo e spaccio: fermati i due writer dalla Polizia Locale

  • Cronaca

    Trieste è la quarta città italiana con più vie pedonali

  • Cronaca

    Carabinieri: multe e sequestro di marijuana durante i controlli straordinari

I più letti della settimana

  • Bastiani e Rolex: lusso e gioielli sbarcano in via San Nicolò (FOTO)

  • Incidente mortale in A4: deceduto l'autista di un furgone. Traffico in tilt

  • Electric Run in “corto circuito”, Polidori: «Valuteremo sanzioni»

  • Tentano di rubare cellulari da Mediaworld e picchiano gli addetti alla sicurezza: arrestati per rapina

  • Schianto con auto cappottata in via Locchi: coinvolti 4 mezzi (FOTO)

  • Gasolio in mare, disastro ambientale nella baia di Raska in Istria

Torna su
TriestePrima è in caricamento