Roberti: "Fvg vicino a comunità italiane in Slovenia e Croazia"

Si è tenuto oggi l'incontro con i presidenti dell'Unione italiana e della sua Giunta esecutiva, Maurizio Tremul e Marin Corva. "La Regione vuole avere un ruolo primario nel sostegno alle comunità italiane in Slovenia e Croazia, grazie alle quali vengono realizzate molteplici iniziative in numerosi ambiti, dalla cultura all'educazione fino all'economia"

"Per la Regione è fondamentale mantenere un contatto diretto con le comunità italiane in Slovenia e Croazia". Lo ha confermato l'assessore regionale ad Autonomie locali e Corregionali all'estero, Pierpaolo Roberti, durante l'incontro con i presidenti dell'Unione italiana e della sua Giunta esecutiva, Maurizio Tremul e Marin Corva, avvenuto oggi a Trieste.

Nel corso della riunione sono stati affrontati numerosi temi, tra i quali la condizione delle scuole di lingua italiana in Slovenia e Croazia, le iniziative a sostegno delle attività svolte dalla comunità italiana e la situazione dell'Università popolare di Trieste (Upt), al momento commissariata.

In merito all'Upt, Roberti ha evidenziato che "l'attuale condizione dell'ente morale sicuramente rende più complessa la definizione delle strategie a supporto della comunità italiana. In quest'ottica, sarà quindi molto importante il ruolo del commissario Garufi, alla quale spettano i compiti di fare chiarezza e dare stabilità all'assetto economico dell'Upt, ma anche di ridefinirne lo statuto".

Roberti ha quindi precisato che "rispetto al passato, la Regione vuole avere un ruolo primario nel sostegno alle comunità italiane in Slovenia e Croazia, grazie alle quali vengono realizzate molteplici iniziative in numerosi ambiti, dalla cultura all'educazione fino all'economia".

I rappresentanti dell'Unione italiana hanno infine ringraziato la Giunta regionale per il ruolo recentemente assunto a tutela delle testate giornalistiche delle minoranze linguistiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento