Fedriga su 25 aprile: "Sinistra strumentalizza anche le foibe"

Il presidente del FVG commenta le dichiarazioni del sindaco di Dolina Sandi Klun e il corteo dell'ANPI e di CGIL: "Le bandiere della Palestina offendono il popolo ebraico. Complimenti al sindaco Dipiazza per l'equilibrio dimostrato"

Foto: Giovanni Aiello

"Mi sorprende l'utilizzo strumentale della sofferenza, dei morti, della devastazione che c'è stata durante il regime nazista. Per interesse partitico, invece di festeggiare la liberazione e utilizzare il rispetto e la memoria, si continua ad alimentare uno scontro di parte che non serve a nulla se non a qualche forza politica di sinistra". Lo ha dichiarato il presidente del FVG Massimiliano Fedriga in occasione delle celebrazioni per la Festa della Liberazione alla risiera di San Sabba.

Il riferimento al discorso del sindaco Klun

Un chiaro riferimento è stato fatto al discorso del sindaco di Dolina Sandi Klun: "Si è perfino tirato in ballo i martiri delle Foibe - dichiara il governatore -, credo non ci sia limite al peggio. Mi complimento, invece, con il Sindaco Roberto Dipiazza per il suo intervento responsabile, di unità ed equilibrato mentre la manifestazione di ANPI, CGIL e sigle di estrema sinistra vede bandiere titine e quelle della Palestina, che per l'ennesima volta umiliano il popolo ebraico. Un popolo che è già stato perseguitato e ha subito milioni di morti da parte del regime nazista. Noi cerchiamo di unire e c'è qualcuno che, fingendosi democratico, si comporta in modo antidemocratico e fingendosi antifascista si comporta in modo assolutamente fascista".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Minorenne picchiato da un 'ambulante': il racconto della vittima

Torna su
TriestePrima è in caricamento