Ferriera di Servola, FareAmbiente Fvg: «Inutili ulteriori test, si evidenzi situazione di rischio e azioni da intraprendere»

Il coordinatore di FareAmbiente Fvg, Giorgio Cecco, sulla situazione inquinamento relativa alla Ferriera di Servola

«L'impressione è che si è cosolidato un sistema non a difesa del cittadino e a tutela della salute pubblica, ma al mantenimento della burocrazia e di norme inefficaci», così commenta Giorgio Cecco coordinatore regionale di FareAmbiente quanto emerso in commissione comunale a Trieste con l'audizione dell'Azienda Sanitaria.

«I test hanno rilevato l'ovvio disagio ambientale, ma soprattutto dati più che preoccupanti sulle urine dei residenti, la situazione è chiara e la fonte anche - sottolinea Cecco - crediamo siano inutili altri test di questo tipo, piuttosto rilievi su una quantità di cittadini più ampia e senza dubbio approfondire come richiesto dal Comune, le analisi sui campioni esistenti. Riteniamo quindi non servano ulteriori monitoraggi che possono essere considerati non significativi per avviare procedure di tutela della salute dei cittadini, quindi residenti e lavoratori - conclude il responsabile del movimento ecologista - ma coraggio nell'evidenziare la situazione di rischio e nelle azioni da intraprendere».

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Incendio in una villa a Domio: un ferito grave

    • Cronaca

      La "palude" dell'ex Maddalena verso la bonifica

    • Incidenti stradali

      Incidente in via dell'Istria: motociclista al Pronto soccorso

    • Cronaca

      Ubriaco molesto alla fermata, interviene un tassista che accompagna la ragazza a casa gratis

    I più letti della settimana

    • Canoni Ater, Pino (PD): «Calcolo dell'ISEE penalizzante per i nuclei famigliari monocellulari»

    • Sanità: Bagatin (Pd) presenta proposta di legge su fibromialgia

    • Ater, Giacomelli (FdI): «Via Negri: case degli "orrori" con canoni al massimo»

    • Ferriera, Dipiazza: «Rileviamo sempre più inadempienze da chi ha rilasciato l'Aia»

    • Pronto Soccorso, l'ex direttore: «Da Regione dati fuorvianti e soluzioni controproducenti»

    • Porto Vecchio: al vaglio gli "appalti a Km0"

    Torna su
    TriestePrima è in caricamento