Fincantieri, PD: "Previste 2000 assunzioni, necessario investire su formazione"

Cosolini - Moretti: "Fedriga si faccia promotore di un accordo tra le parti. Ci sono degli accordi per favorire i flussi di lavoratori che escono dalla crisi, ma a fronte del numero di assunzioni ci sembra che questi accordi siano insufficienti"

Dopo l'annuncio delle 2000 assunzioni in Fincantieri nei prossimi 3 anni, il PD regionale interviene per sollecitare il presidente del FVG Massimiliano Fedriga a promuovere un accordo tra istituzioni al fine di potenziare la formazione dei lavoratori e riassorbire i professionisti lasciati fuori dalla crisi del settore industriale. Lo chiedono in una conferenza stampa i consiglieri regionali del Pd, Roberto Cosolini e Diego Moretti

“Ci sono degli accordi per favorire i flussi di lavoratori che escono dalla crisi verso il sistema Fincantieri, - ha dichiarato Cosolini - ma a fronte di 2000 assunzioni, tra operai e tecnici, annunciate dall'AD Bono, ci sembra che questi accordi siano insufficienti. Vista la tipologia di lavoro è possibile che in FVG non ci siano così tante figure professionali adatte e sarà necessario guardare anche ad altre città e paesi. In ogni caso, non solo dal Monfaconese ma anche dal basso Isontino e dall'area Giuliana”. 

Secondo l'esponente del PD “È irrealistico da parte del sindaco di Monfalcone dire 'Voglio che siano tutti cittadini del FVG', ma è giusta la volontà di impiegare più cittadini del FVG possibili. Sarà quindi prioritario formare i giovani tecnici che escono dalle scuole ma anche riqualificare i lavoratori colpiti dalla crisi, ed è quindi necessario impegnare la Regione, il suo sistema di formazione professionale, il sistema scolastico universitario, gli enti locali, e le organizzazioni sindacali”. 

Cosolini richiama inoltre l'attenzione sull'importanza dei diritti dei lavoratori, in quanto “Fincantieri parla di 2mila persone, di cui l'80 per cento appartenenti ad aziende esterne che lavorano nella filiera. Visto che l'impiego di questi lavoratori sarà episodico e non stabile, non è pensabile l'inquadramento rigido dell'assunzione diretta, ma ci si dovrà affidare anche a realtà esterne. Anche in questi casi, tuttavia, Fincantieri deve in qualche modo farsi garante di un sistema di rispetto delle regole e dei contratti di lavoro oltre che garantire pari condizioni di sicurezza”.

Per Moretti, invece è “necessario coinvolgere le scuole del territorio anche perché non abbiamo al momento in Regione diplomi di specializzazione in carpenteria e navalmeccanica. È quindi necessario organizzarsi in tal senso. Nonostante i proclami di questi mesi la difficoltà di trovare personale specializzato c'è ancora, non solo per Fincantieri ma per altre realtà industriali del FVG. Non è pensabile ridurre tutto a un rapporto personale tra il sindaco di Monfalcone e l'AD, che per fortuna è migliorato nel tempo, bisogna includere anche Regione e Ministero della Pubblica Istruzione. Anche se non si tratta di un governo 'amico', per la regione non è pensabile escluderlo da questa partita, così impattante che nessuno può pensare di risolverla da solo”. 

“Anche da parte del Comune di Monfalcone  - conclude Moretti - è necessario predisporre le opportune azioni di coinvolgimento di tutto il territorio rispetto a politiche che mettano in campo misure, servizi e strumenti per far fronte all'inserimento, a Monfalcone e non solo, di nuovi cittadini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Torna a salire il numero dei positivi in Fvg: 92 contagiati, Trieste la più colpita

  • Fermato fuori casa ma doveva essere in quarantena perché positivo: denunciato

  • Coronavirus: arriva la mappa dei contagi in FVG, interattiva e suddivisa per comuni

  • Coronavirus in Fvg: rallentano i contagi e i decessi, guarite 102 persone

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento