Ex generale dei carabinieri alla guida dei gilet arancioni, Rojc: "Inqualificabile"

La senatrice del Partito democratico e componente della commissione Difesa a Palazzo Madama mette "nel mirino" Antonio Pappalardo, leader del "popolo arancione"

foto tratta da Palermo Today

"Il comportamento di un ex generale dei Carabinieri è inqualificabile e l'intera manifestazione dei gilet arancioni ha dei caratteri anti-istituzionali che vanno ben oltre la protesta politica. Questo fenomeno va monitorato e circoscritto con attenzione". Non usa mezzi termini la senatrice del Partito democratico, nonché componente della commissione Difesa a Palazzo Madama, Tatjana Rojc. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si sapeva tutto, perché lasciarli fare? L'editoriale dei colleghi di Milano Today

A guidare il "popolo arancione" è infatti Antonio Pappalardo, ex generale dell'Arma dei carabinieri. Secondo la  dem "la violenza degli insulti contro il Capo dello Stato, gli attacchi al premier Conte e addirittura contro la stampa, assieme al disprezzo delle norme di sicurezza sanitaria, sono un mix inquietante da non sottovalutare. Il fatto che i gilet arancioni seguano la ressa e il bagno di folla di Salvini senza mascherina aumenta la preoccupazione per una destra che liscia il pelo a chi viola le regole". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • La Polizia Locale piange Sergio Zucchi, il vigile buono e dal grande impegno civico

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

Torna su
TriestePrima è in caricamento